Costruire con il lecablocco

Il lecablocco, un’argilla espansa in forma di blocchi vibrocompressi. Mai sentito parlare?

Il leca è fatto con aria e un’argilla speciale che viene
cotta a 1200°C. E’ un materiale granulare, leggero e
completamente naturale. E’ interessante soprattutto in blocchi per
murature autoportanti, perché è possibile costruire
case alte fino a quattro piani senza dover ricorrere a pilastri di
cemento.

Il lecablocco è contemporaneamente economico ed ecologico,
perché è leggero, ha un ottimo isolamento termico e
acustico e non rilascia nessun tipo di sostanze tossiche. Per
costruire le murature esterne di una casa basta usare il blocco di
37 cm di profondità, senza ricorrere a ulteriori
coibentazioni. Quindi si evitano i costi delle doppie pareti con
intercapedine che sono necessarie con i mattoni tradizionali, si
evitano anche materiali di coibentazione malsani e deteriorabili
nel tempo (lana di roccia e polistirolo) o costosi (sughero). Per
il peso leggero e le misure che ha il lecablocco risulta più
facile e veloce tirare su i muri con questo che con i mattoni
tradizionali. Inoltre un sistema di incastro tra un blocco e
l’altro facilita il lavoro.

Altre qualità di questo blocco sono la sua resistenza al
fuoco, non è attaccabile da muffe, ha una struttura molto
aperta che facilita la traspirazione delle pareti ed è
riciclabile. E’ preferibile usare una malta apposita per mettere in
opera i blocchi.

Articoli correlati