Andrographis paniculata vaccino naturale

Per innalzare le difese immunitarie, combattere influenze, raffreddori e infiammazioni. Andrographis paniculata, rimedio orientale contro i mali di stagione

Andrographis paniculata, pianta erbacea annuale, della famiglia
delle Acanthaceae, è originaria di India e Sri Lanka ed
è diffusa in tutta l’Asia meridionale.

Nota come “echinacea dell’India”, è da secoli utilizzata
nella tradizione ayurvedica come rimedio contro le malattie
infettive. E’ rimasta sconosciuta all’Occidente fino agli inizi del
Novecento, quando è passata alla storia per il suo impiego
durante l’epidemia di influenza che ha colpito proprio il
subcontinente indiano nel 1919: ad essa, infatti, sono state
attribuite la maggior parte delle guarigioni.

Dall’andrografolide, il principio attivo della pianta, dipendono
l’azione antibatterica, antivirale ed antinfiammatoria,
nonché la capacità di innalzare le difese
immunitarie. E’ dunque utilizzata per combattere influenze,
raffreddori e infiammazioni di vario genere; secondo alcuni recenti
studi – pubblicati da diverse testate scientifiche come ad esempio
il Journal of Experimental Therapeutics and Oncology – potrebbe
inoltre essere impiegata con successo anche nelle terapie
anticancro.

Di Andrographis si usano le foglie e le parti aeree, che si
raccolgono in estate, da conservare in un luogo secco e asciutto.
Si somministra sotto forma di estratto secco in tavolette,
sciroppo o tonico, sempre sotto il controllo del proprio medico
curante.

Chiara Boracchi

Articoli correlati