Cooperazione internazionale

Eddie Vedder e Beyoncé cantano Redemption Song contro la povertà

Eddie Vedder dei Pearl Jam e Beyoncé in una versione da pelle d’oca di Redemption song di Bob Marley. Contro le disuguaglianze e la povertà.

Redemption song, uno dei pezzi più importanti di Bob Marley, cantata da Eddie Vedder (Pearl Jam) e Beyoncé mentre alle loro spalle scorrono le immagini e le parole del grande Nelson Mandela, colui che ha traghettato il Sudafrica fuori dall’apartheid: “La povertà non è naturale, è causata dall’uomo, e per questo può essere sconfitta. Finché la povertà continuerà ad esistere, non ci sarà vera libertà”.

Tutto questo è avvenuto sabato 26 settembre al Central park di New York, Stati Uniti, in occasione del Global citizen festival, l’evento annuale che ha come obiettivo aumentare la consapevolezza sui problemi sociali creati dalle disuguaglianze e cercare di contrastarle. Il festival, giunto alla quarta edizione, è organizzato dalle Nazioni Unite come braccio “artistico” della campagna volta a porre fine a fame e povertà entro il 2030. Joe Biden, vicepresidente degli Stati Uniti, Michelle Obama, first lady americana, Bill Gates, fondatore di Microsoft erano solo alcune delle personalità che hanno partecipato.

eddie-vedder
I Pearl Jam © Global Citizen Festival

Oltre Beyoncé e Vedder, sul palco son saliti anche Chris Martin, voce dei Coldplay, il comico Stephen Colbert, l’attore Hugh Jackman e il leader degli U2 Bono di recente a Expo Milano 2015 per cercare di dare una mano nella raccolta fondi in favore delle attività del World food programme, la più grande organizzazione umanitaria impegnata a fornire assistenza a diversi popoli in difficoltà, dalla Siria allo Yemen.

Articoli correlati