Energie rinnovabili, pro e contro. Giornata BioEcoGeo

BioEcoGeo organizza una giornata di discussione per capire quanto saremo in grado di utilizzare beni preziosi come il sole, il vento e il calore della Terra

Le energie rinnovabili sono un mercato in ampia espansione, con milioni di occhi puntati addosso. Il settore in cui tutti confidiamo per la risoluzione del problema dell’approvvigionamento energetico, dell’inquinamento ambientale e della dipendenza energetica da altri paesi.

BioEcoGeo organizza un’intera giornata di discussione per capire quanto saremo in grado di utilizzare beni preziosi quali il sole, il vento e il calore della Terra, senza deturpare il nostro territorio con progetti e impianti insostenibili.

Temi trattati nel puro stile BioEcoGeo: ascolto, confronto e interventi di esperti autorevoli del mondo della produzione energetica, delle associazioni e delle autorità. Il programma prevede, mercoledì 9 giugno dalle 10 alle 18 con coffee break e lunch, gli interventi di un’ampia raggiera di esponenti dell’innovazione, della tecnologie, delle energie rinnovabili e della divulgazione scientifica. Eccoli.

VINCENZO BALZANI | Professore di Chimica Generale presso il Dipartimento di Chimica “G. Ciamician” dell’Università di Bologna. Per la sua attività scientifica ha ottenuto numerosi riconoscimenti, fra i quali la laurea “Honoris Causa” all’Università di Friburgo (CH). Nel 2006 è stato nominato “Grande Ufficiale, Ordine al Merito della Repubblica Italiana” per meriti scientifici. E’ da molti anni nell’elenco dei 100 chimici più citati del mondo. Alla ricerca scientifica affianca un’intensa attività di divulgazione sul rapporto fra scienza e società e fra scienza e pace, con particolare riferimento ai temi dell’energia e delle risorse. Il suo recente libro “Energia per l’Astronave Terra”, scritto con Nicola Armaroli, ha ricevuto il Premio Galileo 2009 per la divulgazione scientifica.

PAOLA BRAMBILLA | Avvocato specializzata in diritto amministrativo, con particolare riferimento al diritto urbanistico dell’ambiente. Dal 2001 è Presidente del WWF Lombardia, ora con delega nazionale per l’EXPO2015. Nell’ambito delle materie di specializzazione, è consulente di enti pubblici e amministrazioni territoriali. Dopo molteplici docenze nelle università di Bergamo e Milano, è ora membro della Commissione scientifica del master di II livello della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Bergamo in Diritto dell’Ambiente e docente nel master stesso. WWF Italia, nato nel 1966, è strutturato con uno staff centrale a Roma e 19 sezioni regionali. L’associazione è fortemente presente sul territorio grazie a più di 200 strutture territoriali. WWF segue la partita dell’efficienza energetica, sostiene la promozione di comportamenti rivolti alla riduzione dei consumi energetici, degli sprechi, del miglioramento dell’efficienza a livello domestico e dell’autoproduzione da fonti energetiche rinnovabili, temi centrali della campagna Generazione Clima.

ANDREA BIGANO | Primo Ricercatore presso la Fondazione Eni Enrico Mattei, dove contribuisce alla ricerca inerente i mercati e la politica energetica, le energie rinnovabili, gli impatti dei cambiamenti climatici sull’economia mondiale e, in particolare, sulle interazioni tra cambiamenti climatici e turismo. Andrea Bigano è inoltre affiliato all’ italiana “Euromediterranean Center for Climate Change” (CMCC). La Fondazione ENI è un ente no-profit dedicato allo studio dello sviluppo sostenibile e della governance globale. Ufficialmente riconosciuto dal Presidente della Repubblica Italiana nel 1989, e in piena operatività dal 1990, FEEM è cresciuta per diventare un centro di ricerca leader nel settore ambientale, energetico ed economico La Mission di FEEM è migliorare, attraverso la ricerca,la qualità del processo decisionale nel settore pubblico e privato.

STEFANO CASERINI | Dal 2001 è docente presso il Politecnico di Milano, ove svolge attività di ricerca sull’inquinamento dell’aria e la mitigazione dei cambiamenti climatici. È autore di circa 65 pubblicazioni scientifiche (fra cui “A qualcuno piace caldo, errori e leggende sul clima che cambia”, 2008 Edizioni Ambiente e “Guida alle leggende sul clima che cambia. Come la scienza diventa opinione” 2009 Edizioni Ambiente ) ed è parte del Comitato scientifico del blog Climalteranti www.climalteranti.it. Ha seguito da Copenhagen i lavori del COP 15 nel dicembre dello scorso anno.

SIMONE MOLTENI | Direttore Scientifico di LifeGate e Direttore Impatto Zero® (Progetto di marketing ambientale per la riduzione e compensazione della CO2 emessa dalle aziende tramite interventi di forestazione). Ex ricercatore universitario e coordinatore di progetti europei nel campo dello sviluppo sostenibile e dell’efficienza energetica (Politecnico di Losanna), è stato fino al 2009, membro del Consiglio d’amministrazione ENEA. Ad oggi è membro del Comitato interministeriale Ecolabel-Ecoaudit. LifeGate in Italia è il primo network media e advisor per lo sviluppo sostenibile. Promuove un nuovo stile di vita e un modello economico People, Planet e Profit dove le persone, il pianeta e il profitto vivono in armonia. Nel 2001 da inizio al progetto Impatto Zero®, che calcola, riduce e compensa le emissioni di CO2 generate dalle attività di persone, eventi, prodotti e aziende con la tutela di foreste, in Italia e nel mondo.

GIULIO MONDINI | Professore Straordinario di Estimo presso il Dipartimento di Ingegneria del Territorio, dell’Ambiente e delle Geotecnologie del Politecnico di Torino, vicedirettore di SiTI (Istituto Superiore Sui Sistemi Territoriali per l’Innovazione) e direttore del master “World Heritage at Work” e della “Scuola di Specializzazione in Storia, Analisi e Valutazione dei Beni Architettonici e Ambientali”. SiTI (Istituto Superiore sui Sistemi Territoriali per l’Innovazione) è un’associazione senza fini di lucro costituita nel settembre 2002 tra Politecnico di Torino e Compagnia di San Paolo per promuovere, condurre e potenziare la ricerca e l’alta formazione orientate all’innovazione e alla crescita socio-economica, con particolare attenzione alla tutela dell’ambiente. Relativamente ai siti UNESCO, SiTI si occupa della redazione dei piani di gestione per i siti italiani e degli studi e delle procedure per l’accompagnamento alla candidatura per l’ingresso nella lista del Patrimonio dell’Umanità.
ANDREA POGGIO | Vicedirettore generale di Legambiente e responsabile della direzione nazionale di Milano, Presidente della Fondazione Legambiente Innovazione, animatore del Premio all’Innovazione Amica dell’Ambiente con Politecnico di Milano, Università Bocconi, Regione Lombardia, della campagna Puliamo il mondo e www.viviconstile.org. Giornalista, fondatore e direttore (sino al 1984) del mensile La nuova ecologia. Autore del volume Ambientalismo (1996), Vivi con stile (2007), Viaggiare leggeri (2008) e Green Life (2010). Legambiente è nata nel 1980, erede dei primi nuclei ecologisti e del movimento antinucleare. Tratto distintivo dell’associazione è stato sempre l’ambientalismo scientifico, la scelta, cioè, di fondare ogni iniziativa per la difesa dell’ambiente su una solida base di dati scientifici e quindi concreti e realistici. Dal 2005, anno dell’entrata in vigore del protocollo di Kyoto, Legambiente è impegnata nella Campagna “Cambio di Clima” che ha l’obiettivo di mettere fine alla cultura dello spreco energetico e all’inquinamento atmosferico ribadendo l’urgenza e la necessità della riduzione dei carburanti fossili a favore dell’energia rinnovabile, pulita e inesauribile.

COSTANZA PRATESI | Architetto e Dottore di ricerca. Ha lavorato presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano (cattedra di Progettazione Ambientale, Prof. Maldonado) dove è stata anche Professore a contratto. Dal 2007 lavora al FAI, dove è responsabile dell’Ufficio Ambiente che coordina tutte le attività della Fondazione legate alla gestione e alla salvaguardia del territorio. Il FAI (Fondo Ambiente Italiano) è una fondazione nazionale senza scopo di lucro che dal 1975 ha salvato, restaurato e aperto al pubblico importanti testimonianze del patrimonio artistico e naturalistico italiano grazie al generoso aiuto di moltissimi cittadini e aziende che sostengono il suo lavoro. Esso si occupa del Paesaggio in quanto organismo vivente in perenne evoluzione, che rappresenta l’incontro tra elementi naturali e le espressioni dell’attività umana. In tutto ciò rientra il tema delle energie rinnovabili in quanto elemento antropico che deve essere progettato in ampia armonia ed accordo con il territorio e l’ambiente.

GIANLUCA RUGGIERI | Ingegnere Ambientale, Ricercatore di Fisica Tecnica Ambientale presso il Dipartimento Ambiente Salute e Sicurezza dell’Università dell’Insubria di Varese, è Docente al corso di Laurea in Ingegneria per la Sicurezza del Lavoro e dell’Ambiente a Varese e al corso di Laurea in Architettura Ambientale del Politecnico di Milano. Curatore con Pietro Raitano di “La vita dopo il petrolio. Il mondo e la fine dell’energia a buon mercato” (Altreconomia 2008) e autore con Giuliano Dall’Ò e Annalisa Galantedi “Guida alla valorizzazione energetica degli immobili” (Il sole 24 Ore – 2008). Dal 1999 al 2006 ha collaborato con eERG, il Gruppo di ricerca sull’efficienza negli usi finali dell’energia. Ha curato diversi progetti di ricerca europei nel campo dell’efficienza negli usi finali e nell’uso delle rinnovabili.

VINCENZO SCOTTI | Approda al settore energetico in qualità di direttore della divisione Ambiente del Gruppo Multiutility (azienda energetica veronese). Attualmente ricopre il ruolo di Direttore Commerciale Marketing Multiutility S.p.a. Gruppo Dolomiti Energia, Direttore della Fondazione Ambiente Pulito e vicepresidente della Fondazione REEF (RE-Energy Foundation) all’interno della quale svolge un’importante ruolo esecutivo nell a promozione del marchio 100% energia verde e delle iniziative intraprese da REEF per la diffusione della domanda di elettricità rinnovabile con elevati criteri di sostenibilità. REEF (RE-Energy Foundation) Onlus è la Fondazione creata da APER per promuovere la domanda di energia rinnovabile presso aziende, enti, istituzioni, organizzazioni e associazioni interessate alla sostenibilità e alla tutela ambientale. REEF si occupa di attività di formazione, istruzione, tutela e valorizzazione ambientale ed è titolare del marchio 100% Energia Verde.

LUIGI SIMONAZZI | Responsabile Coldiretti Milano-Lodi dal 1997 con una carriera lavorativa si è svolta interamente nel settore dell’agricoltura. Oggi si occupa dei mercati agricoli e delle problematiche economiche legate all’andamento degli stessi, nonché, dello sviluppo delle nuove attività/opportunità che la “Legge di Orientamento” mette a disposizione delle aziende agricole stesse. La Coldiretti è la principale Organizzazione degli imprenditori agricoli a livello nazionale e europeo. È una forza sociale che rappresenta le imprese agricole e valorizza l’agricoltura come risorsa economica, umana ed ambientale, con l’obiettivo di garantire alle imprese agricole opportunità di sviluppo e reddito in un quadro di piena integrazione dell’agricoltura con gli interessi economici, ambientali e sociali del Paese. Coldiretti promuove da sempre l’utilizzo di energie alternative pulite.



2° Congresso BioEcoGeo
Mercoledì 9 giugno, ore 10 – 18
Palazzo delle Stelline
corso Magenta 61, Milano

[email protected]

Articoli correlati
L’Alfa Romeo col tetto fotovoltaico

Il maxi impianto, che copre una superficie di ben 1400 metri quadrati di silicio policristallino, sarà in grado di produrre 200000 kWh all’anno, in pratica il fabbisogno annuale della Fratelli…

Gli italiani preferiscono il solare

Due italiani su tre sono per il solare, il 28 per cento per l’eolico. Solo il 18 per cento propende per il nucleare. Sono questi alcuni dei dati presenti nel…

La sostenibilit

Ecco come l’azienda americana intende, entro il 2020, eliminare il proprio impatto sull’ambiente. Grazie a riduzione, riciclo ed energia.

L’Europa viagger

Sviluppo rapido di standard tecnici comuni a tutti gli Stati membri per i sistemi di ricarica delle batterie, entro il 2011. Nuove leggi per ridurre le emissioni dei veicoli e…

Un seminario per fornire linee guida pratiche su come valorizzare le iniziative ambientali di un’azienda e come usare la comunicazione a supporto del miglioramento: lo organizzano LifeGate e Jmac Europe, l’evento