5 erbe per il sistema immunitario

Diverse erbe fungono da potente tonificante del sistema immunitario. Ecco come utilizzarle per rinforzarlo e mantenerlo in salute.

A cura di Sonia Tarantola

Attività protettiva contro tossine o disordini di certi organi specifici, antitumorale, tonificante e reintegrativa del sistema immunitario o dell’organismo nel suo complesso: queste sono le proprietà delle erbe amiche della salute, alcune considerate anche antistress. Perché, si sa, lo stress diminuisce l’efficienza del sistema immunitario.

Quali erbe assumere per rinforzare il sistema immunitario

Astragalo

Pianta perenne con una lunga radice fibrosa usata in medicina. Rinvigorisce, stimola e cura il sistema immunitario; è un antivirale, tonico, diuretico, rinvigorisce le funzioni dei polmoni, della milza e dell’apparato digerente. Eccezionalmente efficace per il sistema immunitario, in Cina il suo uso è testimoniato da millenni nel trattamento del raffreddore e dell’influenza. Un buon modo di usare l’astragalo in medicina è quello di farne una minestra oppure cuocere riso in un infuso forte o in una tisana di astragalo. La radice, tagliata a fette, dopo la cottura va tolta e scartata perché è troppo fibrosa per essere mangiata.

astragalo sistema immunitario
Utilizzato in associazione all’echinacea è perfetto per prevenire influenze e raffreddori

Eupatorio

Si usano le parti esposte. Immunostimolante, febbrifuga, tonificante delle mucose, antinfiammatorio, stimolante della circolazione esterna, tonificante dello stomaco, l’eupatorio è efficace specialmente nelle infezioni resistenti. Così, se vi sentite male per uno stato febbrile con dolore alle ossa, poi vi sentite meglio, poi avete varie ricadute, siete stanchi e debilitate e avvertite una sensazione di assenza mentale, l’eupatorio è quello che fa per voi da prendere sotto forma di tisana o di soluzione alcolica.

Ashwagandha

Nel mondo occidentale si usa la radice. Potente tonificante del sistema immunitario, una delle sue migliori qualità è la sua sicura e provata azione come calmante dei nervi. Agisce abbassando il livello di stress nell’organismo di persone sottoposte a forti tensioni e porta il sistema immunitario a livelli di attività ottimali. Come la maggior parte dei tonici del sistema immunitario, l’erba funziona meglio in tempi lunghi; è necessario assumerla per un periodo da sei settimane a sei mesi per verificare se l’erba ha agito oppure no. Simile negli effetti al ginseng, ma con costi molto più contenuti, l’Ashwagandha si trova nei migliori negozi specializzati in medicina naturale: la radice viene polverizzata e venduta sotto forma di capsule da prendere da 1 a 6 al giorno.

ashwagandha sistema immunitario
L’ashwagandha è anche conosciuta come ginseng indiano. © Wikimedia

Ginseng siberiano

La radice può essere acquistata facilmente. Aumenta la resistenza generica degli esseri umani nei confronti di numerosi agenti patogeni. Il ginseng siberiano è specificamente indicato per persone con esaurimento da immunodepressione, prive di energia vitale e con tendenza ad ammalarsi facilmente. Può essere preso sotto forma di tisana, soluzione alcolica o di capsule.

Radice rossa

Antinfiammatoria e tonica, è anche astringente, antisettica e coagulante del sangue. Si prende sotto forma di soluzione alcolica, tisana, decotto forte, preparato per gargarismi e capsule.

Bibliografia consigliata
Stephen Harrod Buhner, Antibiotici naturali, Edizioni IL PUNTO D’INCONTRO

Pubblicato sul Magazine n. 17 gen/feb 2004

Articoli correlati