Incentivi fotovoltaico, nuove opportunità economiche per gli impianti

Quanto conviene installare un impianto fotovoltaico?

A dicembre 2016 è stata approvata la Legge di Bilancio 2017 che prevede detrazioni fiscali per interventi di ristrutturazione edilizia – anche per condomini e alberghi -, riqualificazione antisismica e riqualificazione energetica.

installazione fotovoltaico incentivi
Manutenzione impianto fotovoltaico @ Ingimage

Le detrazioni fiscali nella Legge di Bilancio 2017

La Legge di Bilancio 2017 prevede detrazioni del 50 per cento per gli interventi sulla ristrutturazione edilizia fino al 31 dicembre 2017. Tra i lavori di ristrutturazione rientrano gli impianti fotovoltaici e i sistemi d’accumulo. Anche le detrazioni del 65 per cento per la riqualificazione energetica restano fino al 31 dicembre 2017, mentre c’è tempo fino al 2021, per gli interventi sulle parti comuni degli edifici condominiali. La detrazione sale 70 per cento per gli interventi sull’involucro dell’edificio se gli interventi avranno un’incidenza superiore al 25 per cento della superficie disperdente lorda dell’intero edificio. Si arriva addirittura fino al 75 per cento di sgravio fiscale se il lavoro punta al miglioramento delle prestazioni energetiche invernali ed estive.

impianto fotovoltaico installazione
Installazione di un impianto fotovoltaico @ Ingimage

Chi può usufruire delle detrazioni

Possono richiedere le detrazioni fiscali i condomini e le imprese che hanno sostenuto spese per interventi di risparmio energetico per il riscaldamento; installazione di pannelli solari e la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale quali caldaie e pompe di calore.

Incentivi fotovoltaico, ecco i dettagli

C’è tempo fino a fine anno per usufruire delle detrazioni fiscali per installare un impianto fotovoltaico. Grazie alla legge di stabilità 2017 sono previste detrazioni del 50 per cento sulle semplici ristrutturazioni edilizie, ma applicabili anche a molti altri interventi tra cui l’installazione di impianto fotovoltaico e di batterie di accumulo per l’energia elettrica prodotta.

In particolare si possono detrarre dalla dichiarazione dei redditi nella percentuale del 50 per cento le spese sostenute fino al 31 dicembre 2017 per la realizzazione dell’impianto fotovoltaico, fino a un massimo di 96mila euro di spesa. La detrazione viene suddivisa in 10 anni attraverso dieci rate annuali di uguale importo.

Per poter usufruire delle detrazioni IRPEF del 50 per cento a seguito dell’installazione di un impianto fotovoltaico, è necessario che l’intervento rientri in opere di risparmio energetico, o finalizzate al risparmio energetico, realizzate anche in assenza di opere edilizie propriamente dette.

Cosa ci aspetta per il 2018?

Nella legge di Bilancio 2018 che ai primi di novembre inizia il suo iter parlamentare di approvazione sembrerebbe che ci sia la proroga ancora per un anno del bonus energia  e per quelli relativi alle ristrutturazioni energetiche e all’acquisto di mobili, ma con alcune modifiche, tra queste la riduzione delle agevolazioni previste per gli interventi di riqualificazione ed efficienza energetica. Dal 1 gennaio del 2018 la detrazione passa dal 65 per cento al 50 per cento, ma soltanto per le spese relative al rifacimento di finestre e infissi e la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti di dotati di caldaie a condensazione.

powered by Behind Energy

Articoli correlati
Il fotovoltaico sul tetto di Pisa

L’Università di Pisa abbraccia la sostenibilità e, grazie all’aiuto di Mitsubishi Eletric, installa pannelli fotovoltaici sul tetto del dipartimento di Ingegneria Aerospaziale.

Pannelli solari per tutti

Rendere accessibile a tutti la tecnologia fotovoltaica… imitando la fotosintesi clorofilliana. Questo l’obiettivo del fotovoltaico organico.