Germania, le energie rinnovabili hanno superato quelle fossili per potenza installata

L’aumento della generazione elettrica da fonti rinnovabili in Germania ha innescato una maggiore concorrenza di mercato a favore del consumatore finale.

Nel 2017, in Germania le energie rinnovabili hanno raggiunto circa 112,5 gigawatt di capacità operativa, mentre la potenza installata delle le fonti fossili ammontava a 105,1 gigawatt (GW), segnando per la prima volta il sorpasso sulle fonti fossili. I dati sono contenuti nel rapporto annuale di monitoraggio sullo sviluppo dei mercati tedeschi dell’elettricità e del gas, prodotto dalla Federal network agency e dal Federal cartel office. “Nel 2017 – si legge nel rapporto –  per la prima volta è stata installata più capacità di generazione da fonti rinnovabili rispetto a quella da fonti fossili”. 

Fonti rinnovabili superano le fossili in capacità installata
In Germania la potenza installata delle rinnovabili ha superato quella delle fonti fossili © Maja Hitij/Getty Images

Rinnovabili in ascesa in Germania mentre calano le fossili 

La capacità di generazione totale installata in Germania è aumentata di 5,8 GW, arrivando a quota 217,6 GW. Di questi, 112,5 GW sono di impianti a fonti rinnovabili mentre i restanti 105,1 GW da centrali elettriche convenzionali. La produzione di energia elettrica è rimasta a 601,4 TWh, all’incirca agli stessi livelli di quella del 2016, ma le energie rinnovabili hanno aumentato la loro quota di produzione di energia elettrica sul totale. Secondo il rapporto, l’energia rinnovabile rappresenta il 36 per cento del consumo lordo di elettricità di 579,9 TWh, e per quest’anno è previsto un ulteriore aumento di circa il 39 per cento. Diminuisce invece la produzione di energia non rinnovabile, specialmente quella proveniente dalle centrali a carbone. Leggendo i dati contenuti nello studio si evince che le rinnovabili hanno prodotto circa 204,8 TWh, con circa il 78 per cento di tale cifra venduta direttamente sul mercato.

Leggi anche Nuovo record per la Germania che per alcune ore produce più energia rinnovabile di quella che le serve

Con le rinnovabili aumenta la concorrenza sul mercato e scendono i prezzi

Con l’aumento della produzione da fonti rinnovabili, la Germania sta assistendo a una ripresa della concorrenza nel mercato dell’elettricità a vantaggio dei consumatori che possono usufruire di prezzi più bassi.

“La concentrazione di mercato per la generazione di energia convenzionale ha continuato a diminuire nel 2017. In particolare, la quota di mercato rappresentata dai maggiori fornitori è diminuita ulteriormente rispetto agli anni precedenti”, ha detto Andreas Mundt, Presidente del Cartel Office tedesco. La cessione dell’attività del carbone lignite di Vattenfall ha contribuito all’effetto di riduzione della quota fossile e il Bundeskartell ora si aspetta un’ulteriore diminuzione in vista della vendita della di Uniper, spin-off di E.On dedicata alla produzione di energia fossile al concorrente finlandese Fortum.

Articoli correlati
Quasi tutti i Paesi del mondo a energia rinnovabile. Facciamolo ora

Posti di lavoro persi: 27,7 milioni. Posti di lavoro creati: 52 milioni. Da qui a trent’anni. Con qualche milione di morti per inquinamento in meno, miliardi risparmiati in spese sanitarie e raggiungimento degli obiettivi di Parigi per salvare il clima. Ecco alcuni motivi per cui gli autori di uno studio scientifico ci vorrebbero tutti a energia rinnovabile.