E!state liberi: il volontariato contro le mafie

Grazie a Libera è possibile trascorrere l’estate in campi lavoro e contribuire attivamente al successo di progetti che vogliono ridare vita a territori e terreni feriti dalla mafia. Un volontariato veramente attivo. Un’estate diversa.

In Italia le persone che si dedicano al volontariato sono moltissime, sempre di più. Operano in un paese che al momento necessita di questo importante contributo in ambiti tra loro molto differenti: ambientale, sociale,  d’integrazione tra culture diverse, per citarne solo alcuni.

I volontari costituiscono così una risorsa economica molto ingente per le realtà a cui si dedicano guadagnandone un accrescimento personale.

Spesso chi si dedica a queste attività lo fa quando è più libero da impegni di lavoro o scolastici, cioè in estate, durante le vacanze; così, da qualche tempo, le varie associazioni propongono attività di volontariato proprio in questo periodo dell’anno, venendo incontro alle esigenze di questi cittadini attivi.

Noi vogliamo presentarvi oggi un progetto di Libera – associazioni, nomi e numeri contro le mafie – nata nel 1995 con l’intento di sollecitare la società civile nella lotta alle mafie e promuovere legalità e giustizia che propone da qualche tempo dei campi di lavoro sui terreni e i beni confiscati alle mafie e ora gestiti dalle cooperative sociali e dalle associazioni.

Le iscrizioni a E!state liberi, questo il nome del progetto, sono aperte a ragazzi, studenti, giovani, anziani, gruppi da tutt’ Italia e dall’Europa ed é possibile partecipare a campi per singoli, per gruppi, per famiglie, per minori, internazionali, tematici, compresa l’esperienza innovativa di volontariato di impresa. Il tutto fino a ottobre.

Il lavoro è diversificato in base alla produzione stagionale e al territorio di riferimento ed è organizzato in stretta collaborazione con gli operatori delle cooperative. La giornata tipo di un volontario prevede 3 ore di lavoro di campo la mattina mentre il pomeriggio si organizzano momenti di formazione e approfondimento sul fenomeno delle mafie grazie a testimonianze dirette di chi ogni giorno si impegna nella lotta alle mafie sui territori. La sera è il momento privilegiato per attività ludico/culturali tramite l’organizzazione di spazi di incontro e confronto con le comunità locali.

Il volontariato all’interno del progetto di Libera è aperto a tutti: se siete minorenni trovate qui i campi adatti a voi, se invece vi piacerebbe partecipare insieme ai vostri colleghi o dipendenti, cliccate qui.

Qualunque siano le vostre esigenze e il vostro desiderio di aiutare, trascorrerete un’estate insolita e tornerete da questa esperienza cambiati e arricchiti perché nell’essere volontari si guadagna più di quanto si doni.

Articoli correlati