Il colore del grano

I campi di grano sono un soggetto ricorrente nella produzione artistica di Vincent Van Gogh.

Come descrivere i campi di grani che il celebre pittore olandese
Vincent Van Gogh ha rappresentato nelle sue tele?
Le parole dell’artista sono evocative dell’amore per la natura,
dello stato d’animo provato di fronte al paesaggio agreste: ” Ci
sono campi di grano che si estendono all’infinito sotto un cielo
cupo e non ho paventato il tentativo di rappresentare tristezza ed
estrema solitudine…Sono quasi convinto che queste immagini vi
parlano di cose che non posso esprimere in parole, e cioè
della salute e della vitalità che io scopro nella vita di
campagna”.

Dopo il soggiorno nella “fredda” Parigi Van Gogh sente infatti il
bisogno di andare al Sud, dove il confronto con la natura è
più immediato: luce chiara e colori intensi. Proprio qui, ad
Arles il maestro si dedica al paesaggio naturale abbandonandosi e
identificandosi nei soggetti trattati. Esemplificativo di questo
modo di “sentire” è l’opera “Campo verde di grano” nel quale
il giallo-verde ondeggiante delle spighe che maturano e che si
riversano nel mezzo del quadro fanno da protagoniste. E non solo,
il colore giallo si ritrova nei tetti di paglia delle case sullo
sfondo, nelle nuvole e nei cespugli a destra in alto mentre le
macchie verdi di colore circondano il campo di grano giallo a cui a
sua volta fa da contrasto il celeste del cielo.
Completamente maturo è invece “Campo di grano con cipressi”,
in cui il carattere persistente dei colori è attenuato dalle
forme degli alberi, delle nuvole e delle colline.

Un mese prima di morire Van Gogh dipige il “Campo di grano con volo
di corvi”, quadro che riproduce il suo stato d’animo di tristezza e
di estrema solitudine dovuto ai disturbi mentali che ormai quasi
quotidianamente lo disturbavano. La scena è ampia e
semplice: campo di grano in primo piano dal quale si aprono tre
sentieri che vanno di direzioni diverse. Il giallo del quadro
domina il dipinto nella dimensione orizzontale.
Considerato uno dei quadri migliori di Van Gogh, l’opera esprime
un’energia e una qualità che difficilmente si ritrova nei
quadri precedenti.
Forse l’ultimo dipinto da Van Gogh, “Campo di grano con volo di
corvi” è stato definito una specie di testamento
pittorico.

Sonia
Tarantola

Articoli correlati