Il kiwi e le sue uova giganti

Animali davvero singolari, i kiwi (Apteryx sp.) sono 6 specie di uccelli diversi che vivono solamente in Nuova Zelanda.

Animali davvero singolari, i kiwi (Apteryx sp.) sono 6 specie di
uccelli diversi che vivono solamente in Nuova Zelanda, dove
prediligono le zone boscose con il terreno ricco di lombrichi che
costituiscono la base della loro alimentazione, insieme a piccoli
insetti, chiocciole e bacche selvatiche.
Di abitudini notturne, per individuare le prede i kiwi si servono
del lungo becco e di un olfatto finissimo che gli consente di
individuare insetti e vermi anche se sono nascosti sotto terra.

Completamente inabili al volo, i kiwi conservano solo una labile
traccia delle ali, che si sono trasformate in minuscoli moncherini
nascosti sotto il lungo piumaggio, così come la coda,
ridotta ad un piccolissimo abbozzo non visibile. I kiwi sono
però dotati di forti zampe con quattro grosse dita e unghie
robuste, che gli consentono di correre veloce e di scavare il
terreno in cerca di prede.

Tra le molte singolarità dei kiwi c’è anche la
dimensione delle uova: pur essendo la maggior parte delle specie di
kiwi non più grandi di una gallina, depongono uova enormi,
pesanti anche mezzo chilo, che vengono poi covate dal maschio, il
quale si occupa della futura prole per 70 giorni consecutivi, fino
alla schiusa.

Un tempo molto diffusi in tutta la Nuova Zelanda, i kiwi sono oggi
specie a rischio: oltre alla caccia da parte dei Maori, che usano
le piume per realizzare abiti e ornamenti per le loro cerimonie, lo
minacciano donnole e furetti (introdotti dagli europei durante la
colonizzazione della Nuova Zelanda), ma anche maiali e gatti, oltre
alla progressiva distruzione del loro ambiente naturale.

 

Articoli correlati