In Mozambico, in difesa della natura

Due progetti di tutela dell’ambiente per cui Cesvi e Wwf uniscono le forze: l’assistenza ai pescatori del Parco Nazionale di Quirimbas e l’intervento di salvaguardia delle coste e promozione del turismo sostenibile a Macaneta.

La filosofia del Cesvi nei progetti ambientali si fonda
sull’integrazione tra conservazione delle risorse ambientali e il
sostegno delle popolazioni del posto: anche in Mozambico
l’intervento in corso è mirato allo sviluppo di un
“eco-turismo” compatibile con la tutela ambientale e di un “turismo
culturale” basato sulla ricchezza storica dei luoghi.

Il Parco Nazionale di Quirimbas, inaugurato nel settembre del 2002,
è un’area di circa 7.500 chilometri quadrati – 6.000
terrestri e 1.500 marini – una catena di 28 isole che si snoda
lungo 400Km di costa: banchi di coralli, mangrovie, foreste
costiere e terrestri, tartarughe marine, balene, delfini, e 375
diverse specie di pesci, oltre a leopardi, elefanti, bufali e
leoni.

In questa area il Cesvi è impegnato, insieme al WWF in un
progetto di assistenza ai pescatori, per facilitarne l’integrazione
con le regole e le opportunità della nuova area protetta; un
progetto incentrato sulla conservazione ambientale associata allo
sviluppo della comunità locale.

A Macaneta, località altrettanto ricca dal punto di vista
ambientale, situata nella parte meridionale del Paese, il Cesvi, in
collaborazione con partner locali, mira a salvaguardare e
rigenerare gli ecosistemi esistenti e a proteggere alcune specie in
pericolo: in particolare le tartarughe marine. Per questo nel
gennaio 2003, nell’ambito del progetto, sono state formate le prime
otto guardie naturali addette alla vigilanza ambientale: sono tutte
appartenenti alla comunità di Macaneta, per poter
concilliare la conservazione ambientale con attività che
contribuiscono allo sviluppo socioeconomico della popolazione
locale.

Promuovere lo sviluppo di un turismo sostenibile che sia il motore
di una crescita economica in armonia con l’ambiente, è
l’obiettivo dei progetti Cesvi in Mozambico.

Indietro

Articoli correlati