L’India è sott’acqua, monsone uccide centinaia di persone e numerosi rinoceronti

Il monsone annuale è stato particolarmente violento e ha devastato il centro-nord del Paese, colpendo soprattutto gli stati più poveri.

Almeno centocinquanta morti, milioni di persone evacuate, villaggi completamente devastati e oltre venti rari rinoceronti indiani (Rhinoceros unicornis) annegati. Questo il terribile bilancio, ancora provvisorio, del monsone che si è abbattuto sull’India con una violenza fuori dalla norma, sommergendo letteralmente d’acqua il Paese.

Abitazione sommersa in India
Donna indiana davanti alla sua abitazione sommersa dall’acqua nello stato di Assam (Anupam Nath/AP)

Il monsone colpisce gli stati più poveri

Nelle ultime tre settimane il monsone si è abbattuto con particolare intensità negli stati Himachal Pradesh, Assam, Bihar, Bengala occidentale e Maharashtra, alcuni tra i più poveri dell’India. Gli abitanti di queste aree, che vivono in abitazioni rudimentali e particolarmente vulnerabili, nulla hanno potuto contro gli straripamenti dei fiumi e le inondazioni.

Sfollati
Persone costrette ad abbandonare il proprio villaggio, ormai sommerso dalle piogge e dalle esondazioni dei fiumi (Anupam Nath/AP)

Evacuazione di massa

L’acqua ha sommerso interi villaggi e costretto un enorme numero di persone ad abbandonare ciò che rimane delle proprie abitazioni. La Protezione civile indiana è al lavoro per soccorrere la popolazione e per aiutarla a raggiungere i rifugi messi a disposizione dal governo. Secondo quanto riferito dalle autorità soltanto nello stato di Assam le persone evacuate sono state 1,1 milioni.

Salvataggio di un piccolo rinoceronte indiano
Cucciolo di rinoceronte indiano portato in salvo (Subhamoy Bhattacharjee/AFP/Getty Images)

Strage di rinoceronti e animali

Il maltempo ha assestato un duro colpo anche alla fauna selvatica. Il Parco nazionale di Kaziranga, nello stato dell’Assam, è stato particolarmente colpito e l’80 per cento della sua superficie è attualmente coperta dalle acque. Il parco, patrimonio dell’umanità, ha la più alta densità di popolazione di tigri del Bengala (Panthera tigris tigris) e ospita il 60 per cento dei rinoceronti indiani del mondo. Proprio tra i rinoceronti, specie in pericolo di cui sopravvivono appena 2.544 esemplari, si contano numerose vittime. Secondo l’agenzia di stampa Pti ne sarebbero affogati ventuno esemplari, oltre ad altre centinaia di animali appartenenti ad altre specie.

Articoli correlati