Kinexia ottiene l’SR10, bollino blu per la responsabilità d’impresa

Il gruppo delle rinnovabili è il primo in Italia a ottenere la certificazione che richiede un sistema di gestione che integri la Csr nella strategia.

Kinexia è la prima azienda in Italia a ottenere la certificazione SR10, che richiede di adottare un sistema di gestione in grado di integrare la responsabilità sociale all’interno dell’azienda come parte della strategia. Il bollino blu per la Csr ottenuto dalla società attiva nel settore delle energie rinnovabili è molto di più rispetto a un semplice pezzo di carta e fa fare un salto dimensionale nei confronti degli stakeholder, dalla comunità finanziaria ai dipendenti, dagli azionisti alle comunità locali, dai fornitori alle associazioni sul territorio.

 

La certificazione, che parte dalle linee guida iso 26000 in materia di Csr, è rilasciata sulla verifica della effettiva conformità delle procedure aziendali ai requisiti previsti dallo standard SR10 in termini di sostenibilità, accertando l’effettiva implementazione di un sistema di gestione volto ad assicurare la massima attenzione, trasparenza e disponibilità nell’interazione con gli stakeholder.

 

La SR10 è stata sviluppata da Iqnet – il più grande network mondiale di enti di certificazione dei sistemi di gestione – in collaborazione con la Federazione Cisq, e in Italia è rilasciata da Certiquality, che fa parte del network. Visto che si trattava della prima certificazione in Italia, Kinexia ha avuto i controlli da parte di entrambi gli enti.

Articoli correlati