L’ambiente della cucina

E’ importante l’assunzione degli alimenti, ma bisogna anche tenere presente che il cibo viene influenzato da tre diversi tipi di Chi: dalle energie di chi lo prepara e da dove e da cosa viene cucinato.

Nella cucina vengono preparati i pasti e lì si trovano sia
l’elemento Acqua che quello Fuoco. L’arte di unire Acqua e Fuoco
deve tenere conto della successione produttiva dei Cinque Elementi
(Legno, Fuoco, Terra, Metallo, Acqua).

Pertanto il focolare (e con esso l’intera cucina) dovrebbe essere
posto a Est o a Sud. Questo rafforza il Chi naturale e influisce
positivamente sulla qualità del cibo.

Tutto ciò che nella cucina riguarda l’Acqua, dovrebbe essere
posto a Ovest e Nord. Ma nelle cucine moderne c’è la
consuetudine di mettere insieme lavello e fornelli (e gli
elettrodomestici) dimenticando che Acqua e Fuoco sono antagonisti e
tutto ciò che li riguarda dovrebbe rimanere separato. Nel
caso che non lo fosse dobbiamo cercare il modo di armonizzarli.
Anche il frigorifero dovrebbe essere separato dal fornello per
evitare il conflitto Acqua-Fuoco.

Nelle case moderne, facilmente si trovano cucina e pranzo riuniti
in un solo locale. In questo caso perché ci sia un buon Feng
Shui dobbiamo mettere una cappa sopra il focolare o i fornelli per
eliminare gli odori. Infatti se una componente particolarmente
seduttiva del cibo sono i suoi profumi, spesso gli odori della
preparazione non sono altrettanto buoni. Sarebbe preferibile
separare queste due zone, ove possibile con una parete, o con un
diaframma qualsiasi.

Per un migliore benessere, la porta della cucina non deve essere
posta di fronte a quella del bagno e il locale cucina non deve
essere accanto alla camera da letto.

Altri fattori importanti sono: il Chi del cibo e il Chi di chi ha
preparato i cibi.

Articoli correlati