Le 50 top aziende rinnovabili muovono 83 miliardi di dollari

I 50 maggiori operatori al mondo nelle energie rinnovabili hanno effettuato operazioni per 83,3 miliardi di dollari nel 2012 e nella prima metà del 2013.

Dalle 50 top aziende mondiali nel campo delle energie rinnovabili, operazioni per 83,3 miliardi di dollari. Secondo il Report Irex di Althesys, la ricetta anti-crisi è in nuovi mercati. Althesys è una società di consulenza strategica e ricerca specializzata su ambiente, energia, utility e infrastrutture. La nuova analisi è stata presentata oggi dal Ceo della società Alessandro Marangoni.

Sono state prese in esame 359 operazioni delle principali aziende attive nei settori tecnologici delle energie pulite – dagli investimenti alle acquisizioni – delinea la ricetta salva-rinnovabili nella ricerca di “innovazione e mercati emergenti”.

Secondo l’analisi la maggior parte delle operazioni sono state dedicate alla nuova capacità produttiva, con 280 impianti per un totale di 30,1 gigawatt (GW), ed un costo di 69,4 miliardi di dollari. L’industria eolica si sviluppa sempre di più, in particolare con investimenti nei Paesi in via di sviluppo (specie in America Latina e Europa orientale), tanto che il 45,1% della nuova capacità rinnovabile è stata per l’eolico on-shore. E in Cina la produzione eolica è aumentata più di quella prodotta con il carbone, superando anche la potenza del nucleare. I mercati emergenti rappresentano il 29,3% della nuova capacità rinnovabile in termini di megawatt (il 31,% per le operazioni). Il 50% delle operazioni tra fusioni e acquisizioni in termini di megawatt riguardano il solare (40% del totale delle operazioni).

Articoli correlati