Rimedi naturali

Litogemmoterapia, una sinergia curativa

I ritmi moderni ci procurano spesso un accumulo di tossine nell’organismo. Difficile sfuggire ad una sinergia di inquinanti molto presenti

Spesso un intestino mal funzionante o un fegato sovraccarico o una
cattiva eliminazione renale e dei ristagni nel sistema linfatico
non ci aiutano certo ad avere una chiara visione di ciò che
accade dentro e fuori di noi.

Tra i rimedi che ci aiutano a far scorrere le energie all’interno
del corpo, che ci aiutano a smaltire le scorie che non scompaiono
naturalmente, troviamo i Litogemmoterapici, dei drenanti omeopatici
denominati “Ligemed”, che associano le proprietà delle rocce
naturali (litoderivati) a quelle di gemme o tessuti giovani di
piante (gemmoderivati).

Questa metodologia si basa sul principio della “sinergia” (dal
greco “lavorare con”) il che significa, in questo contesto di
salute, che un dato effetto terapeutico si ottiene mescolando due o
più medicamenti o sostanze che interagiscono, provocando
sull’organismo un’azione più efficace ed immediata di quella
che si potrebbe ottenere da uno solo dei prodotti.

Qualche esempio pratico di queste gocce litogemmoterapiche:

  • Arena-Ligemed per favorire tutte le funzioni del sistema
    energetico dell’intestino, ammorbidire le sue mucose interne, come
    antiparassitario, per infiammazioni intestinali croniche, coliti,
    allergie, emorroidi.
  • Arzea-Ligemed per migliorare il sistema immunitario,
    favorire le funzioni del timo e della milza
  • Dialnus-Ligemed per equilibrare il sistema nervoso,
    migliorare la circolazione cerebrale e calmare
    l’iperattività delle funzioni nervose.
  • Ros-Ligemed per disfunzioni del fegato e della
    cistifelklea, per infiammazioni ed epatiti non specifiche
  • Vibu-Limegemed per tosse, asma, infiammazioni delle
    mucose pleuriche

Cristina Bassi

Articoli correlati