La luna di Hong Kong fatta di bottiglie di plastica

Quattro designer di Hong Kong hanno dato vita a Rising moon, una installazione artistica temporanea composta da settemila bottiglie di plastica riciclate e luci a led. Una mezza sfera realizzata per il Mid-Autumn festival.

Una palla di luce larga 20 metri e alta 10 che simboleggia
conservazione e vitalità è stata piazzata all’interno di
una fontana del parco Victoria di Hong Kong da quattro artisti
della città in occasione del Mid-Autumn
festival
, festa di metà autunno, che si è tenuto dal
14 al 22 settembre.


Rising moon è una semi-sfera
composta da settemila
bottiglie di plastica riciclate illuminate da luci a led. La festa,
molto popolare in Cina e in Vietnam, ha origine all’epoca della
dinastia Tang (che ha guidato l’impero cinese dal 618 al 907) e si
tiene durante il raccolto d’autunno, periodo di luna piena. Da qui
il nome dell’opera: luna crescente.

Il culmine delle celebrazioni è avvenuto il 19 settembre,
notte della vigilia della luna piena, quando centinaia di persone
si sono riunite portando con sé lanterne di carta, ammirando i
giochi di luce dell’installazione e assaggiando la
torta di luna, un dolce diventato tipico intorno al 1300 che
contiene al suo interno un uovo intero il cui tuorlo, neanche a
dirlo, rappresenta la luna piena.

Siamo anche su WhatsApp. Segui il canale ufficiale LifeGate per restare aggiornata, aggiornato sulle ultime notizie e sulle nostre attività.

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Articoli correlati
La strage dei bambini a Gaza nella foto vincitrice del World press photo 2024

Si chiamava Saly, aveva cinque anni. Nello scatto vincitore del World press photo 2024, il concorso di fotogiornalismo più importante al mondo, non si vede un centimetro del suo corpo senza vita. E non si vede nemmeno il volto della zia, Ines Abu Maamar, che lo stringe forte a sé. Mohammad Salem, fotografo dell’agenzia Reuters,