10 cose da non perdere al Maker Faire 2016

C’è così tanto da vedere al Maker Faire 2016, con 664 prodotti esposti, che abbiamo deciso di proporvi una selezione di progetti che vale la pena conoscere.

Maker Faire 2016 arriva all’edizione 4.0 nella sua versione italiana. L’evento dedicato all’innovazione tecnologica e digitale sarà presente alla Fiera di Roma dal 14 al 16 ottobre. Quest’anno si potranno visitare stand ed espositori di ben 664 progetti. Abbiamo selezionato per voi dieci tra i prodotti più curiosi e innovativi, molti italiani, di cui potremmo sentir parlare nuovamente in futuro.

Bautiful box, il videogioco per cani

bautiful box maker faire 2016
Bautiful box al Maker Faire 2016

Arriva la consolle interattiva per i nostri amici a quattro zampe: Bautiful box si propone come sistema di monitoraggio a distanza, grazie anche al collegamento alla applicazione per smartphone, stimolando l’animale con divertimento attraverso vari livelli di gioco.

 

3D Dress, i vestiti stampati in 3D

Da qualche tempo anche i vestiti possono essere realizzati con stoffe stampate in 3D con materiale poliuretano termoplastico. Gli abiti di 3D Dress non vanno stirati, sono leggeri, resistenti e hanno un costo ridotto. In più sono totalmente personalizzabili e sostenibili, grazie alla possibilità di riciclo del filamento per creare nuova “stoffa”.

UltraBike, pedalare “a occhi chiusi”

ultra bike maker faire 2016
Poter andare in bici senza vedere è possibile grazie a UltraBike.

Con UltraBike non vedenti o ipovedenti saranno in grado di muoversi in bicicletta in autonomia. Il kit possiede sensori ad ultrasuoni che controllano i confini delle piste ciclabili oltre a segnalare gli ostacoli. Il tutto grazie a due bottoni che vibrano sul manubrio.

 

BambooBiciLab, come progettare la propria bici in bambù

bamboo bike lab maiker faire
Al Maiker Faire 2016 a Roma un modo per realizzare la propria bici fatta in bambù.

Vorreste una bici con il telaio fatto con materiali naturali? C’è chi produce biciclette in bambù ma il progetto BambooBiciLab vi permette di creare un modello personalizzato, con workshop pratici di gruppo nei fablab, makerspace, spazi tecnici o culturali che permettano un’esperienza di artigianato fai da te innovativo.

Linfa, la micro agricoltura fatta in casa

linfa maker faire 2016
L’idea è di poter coltivare i vegetali in casa con il loro microclima.

Linfa è un elettrodomestico micro-farm made in Italy, connesso, digitale e a forma esagonale. Si può teoricamente coltivare una indefinita quantità di piante grazie alla capacità di ricreare le condizioni climatiche in miniatura, con un controllo in tempo reale.

Lamplants, la lampada abitata dalle piante

lamplants maiker faire 2016
Lamplants unisce l’arredo della lampada a quello naturale delle piante.

Lamplants crea una relazione tra luce artificiale e piante, tra design e natura. Si tratta di una lampada stampata in 3D che accoglie al proprio interno piante ornamentali o aromatiche. Vivono senza l’uso di terra (coltura idroponica) e grazie a un controllore basato su Arduino si favorisce lo sviluppo delle piante e delle loro esigenze vitali.

Cafè Racer #1, quando moderno e antico si incontrano in una lampada

cafe racer maker faire 2016
La confezione di Cafè Racer diventa a sua volta una lampada.

L’idea di Cafè Racer #1 nasce osservando il motore di una motocicletta Bonneville. Infatti il design a lamelle riprende la forma dei sistemi di raffreddamento dei motori. Personalizzabile nei colori del paralume (realizzato in plastica vegetale), portalampade, cavi in tessuto. Inoltre con Cafè Racer #1 paghi uno prendi due: la confezione di legno può essere convertita in un’atra lampada, da tavolo o da ambiente, nel segno del riuso e della sostenibilità.

Crowd4Africa, stampanti 3D per protesi nel segno della solidarietà

crowd4africa maker faire 2016
Usare plastica dei tappi come materiale per stampare in 3d protesi, bell’idea!

Crowd4Africa è un progetto open source che donerà agli ospedali africani due mini-fabbriche di stampa 3D per produrre parti essenziali e protesi a costi minimi riutilizzando i rifiuti plastici come i tappi e le taniche. Nasce grazie a ragazzi dagli otto ai quindici anni, che hanno costruito sessanta stampanti, e a una campagna di crowdfunding di successo.

Ono, la stampa 3D direttamente dal tuo smartphone

ono 3d stamp smartphone
Portatile e da comandare con lo smartphone. Ono è presente al Maker Faire 2016.

Ono è il primo modello di stampante 3D per cellulari. È portatile e costa veramente poco: 99 dollari. La campagna di raccolta fondi invece ha raccolto tanto: tre milioni di dollari.

Qmod, l’energy game

Un video pubblicato da Qmod (@fromtheqlab) in data:


Piattaforma utile per descrivere i fondamenti per la gestione di energia pulita, con moduli collegati a un gioco online interattivo. Imparare utilizzando la natura come fonte di energia in maniera social: oltre a ottenere nuove abilità avanzando nel gioco di Qmod si potrà collaborare con altre persone da tutto il mondo.

Articoli correlati