Momenti di trascurabile felicità

Questo libro è sicuramente una piccola pausa piacevole. Si legge in fretta, è leggero, spensierato, ma intenso. Proprio come i momenti di trascurabile felicità!

Momenti di trascurabile felicità. Sono quei momenti
fugaci, brevi, di felicità. Quelli che possono capitare
durante la giornata. Quando la lavatrice finisce la centrifuga.
Quando vediamo le coppie che stanno insieme da tanto tempo giocare
a carte la sera. Quando qualcuno ci lascia le chiavi sotto la
porta. Quando angosciati perché pensiamo di aver perso le
chiavi, le troviamo. Quando vediamo che ogni volta la sbarra del
telepass si alza. Quando giriamo a vuoto nelle librerie.

 

L’ autore intervalla le descrizioni dei suoi momenti di
trascurabile felicità con delle digressioni, facendo
diventare le rivelazioni degli spunti per delle parentesi
narrative. Queste piccole ma intense epifanie fanno riflettere, ci
mettono in gioco, facendoci pensare quali sono i nostri personali
momenti di trascurabile felicità. E pensandoci, ci si sente
improvvisamente bene.

 

Spesso infatti trascuriamo i momenti di felicità,
perché troppo piccoli, perché li giudichiamo non
motivati, infondati. E invece dovremmo imparare ad apprezzarli, a
coltivarli. A cercarli. A renderli tasselli di quella grande
felicità di cui tutti siamo alla ricerca ogni giorno.
Infatti siamo troppo impegnati a ricercare la felicità, la
carichiamo di significati, la razionalizziamo e quando
arriva…. non siamo capaci di vederla, presi dalla nostra
routine. Illusi che sia qualcosa di eccelso. Invece no. E’ fatta di
momenti piccoli. Di lievi rivincite. Di empatia con qualcuno. Di
piccole soddisfazioni. Sono momenti sorprendenti.

 

Questo libro è sicuramente una piccola pausa piacevole.
Si legge in fretta, è leggero, spensierato, ma intenso.
Proprio come i momenti di trascurabile felicità! Leggendolo
riaffiorano alla memoria i momenti che abbiamo trascurato, viene da
dire “anch’io!”. E allora forse ci si rende conto che è il
caso di cercare in maniera diversa la felicità. Di liberarsi
dai pregiudizi, “Au fond de l’inconnu pour trouver du nouveau”,
scendere nell’ignoto per trovare il nuovo, come scriveva
Baudelaire…

Articoli correlati
Io e te, in un mondo fragile

Un piccolo romanzo di formazione. Sono 100 pagine, si leggono in un’ora. Ma lasciano un sapore dolceamaro per più tempo. Una storia delicatissima, di persone delicatissime. In un mondo fragile. Il nostro.

Tiziano Terzani: lettere contro la guerra

Tiziano Terzani scriveva questo libro tra 2001 e 2002, immediatamente dopo l’attacco alle Torri Gemelle. Ricordiamo il suo lungo pellegrinaggio di pace che non smette mai di essere attuale.