7 incredibili percorsi in ebike per una vacanza ricca di storia e natura

I percorsi in ebike come futuro delle escursioni in bicicletta: sette sentieri nel segno della storia e della natura, con un consiglio sostenibile per il viaggio.

Il futuro delle passeggiate e delle escursioni in bicicletta sarà quello delle ebike. Un’occasione, per chi usa la bici saltuariamente, di riuscire ad arrivare in luoghi nei quali una volta solo i ciclisti allenati potevano raggiungere.

percorsi ebike via julia romana albenga alassio
Uno degli otto percorsi in Ebike da fare anche a piedi è quello della Via Julia Romana in Liguria da Albenga a Alassio. © Press Play

L’Italia ha un’offerta che aumenta anno dopo anno con percorsi incredibili. Tra questi ce ne sono alcuni ottimi per il trekking ma che possono essere affrontati anche su una bicicletta a pedalata assistita. C’è solo da fare attenzione su alcuni tratti, come il primo della via Julia Augusta o la Flaminia Militare, per alcune difficoltà legate allo stato del terreno o alla pendenza.

Leggi anche: Ebike, tutto quello che c’è da sapere sulle bici a pedalata assistita

Una vacanza sostenibile, quella dei percorsi in ebike, all’insegna della natura che la piattaforma Virail, che compara tutti i mezzi di trasporto con un’app, suggerisce di raggiungere in treno. In questo modo si emette meno CO2 rispetto all’automobile o all’aereo. Vediamo alcuni dei percorsi che si possono affrontare in ebike o a piedi.

Percorsi in ebike: Alpe-Adria Trail

Un percorso di ben 43 tappe e 750 chilometri che attraversa ben tre Stati: L’Alpe-Adria Trail parte dalla Carinzia in Austria, passa per la Slovenia e scende in Italia fino al porto di Muggia in Friuli-Venezia Giulia. Il tracciato può essere percorso da qualunque punto si desideri, in entrambe le direzioni, partendo anche da Trieste: ciascuna tappa è di venti chilometri.

Per le biciclette solo alcuni percorsi sono aperti, mentre è disponibile la Ciclovia Alpe Adria Radweg: dalla città austriaca di Salisburgo a Grado, comune a pochi chilometri da Monfalcone del Friuli-Venezia Giulia. In territorio italiano il percorso si snoda in parte sul tracciato della vecchia linea ferroviaria dismessa, e da Tarvisio tocca Gemona, Udine, Aquileia e infine Grado sul mare Adriatico. Disponibile il trasporto treno-bici-bus.

Percorsi in ebike: la Liguria sull’antica Via Julia Augusta

Percorrendo ciò che rimane di questa antica via romana è possibile osservare resti di alcuni monumenti. In alcuni tratti della via Julia Augusta si può pedalare immersi nella macchia mediterranea, con una visione panoramica sul mare fino a intravedere l’isola di Gallinara.
Sull’antica strada che collega Albenga ad Alassio si cammina per quasi sei chilometri a picco sul mare, con la possibilità di fermarsi lungo il percorso presso la necropoli della romana Albingaunum e l’antica chiesa di Sant’Anna ai Monti, fino ad arrivare alla Chiesa di Santa Croce ad Alassio.

Via degli Dei: da Bologna a Firenze sulla Flaminia Militare

Tra mito e storia, partendo da Bologna e arrivando a Firenze attraverso l’Appennino: è la Via degli Dei, un itinerario di 130 chilometri per ripercorrere l’antica Flaminia Militare, utilizzata fin da epoche romane. Il nome “Via degli Dei” si deve alle località che si attraversano come Monte Adone, Monzuno (Mons Iovis, monte di Giove), Monte Venere, Monte Luario (da Lua, dea romana dell’espiazione). Alcuni tratti sono difficili, meglio considerare questo percorso se esperti e disposti a sudare.

Attraversare l’Italia centrale lungo la Coast2Coast in ebike

Dal Mare Adriatico al Tirreno, in bicicletta sono 440 chilometri da percorrere in nove tappe per scoprire l’Italia centrale: è Italia Coast2Coast, il percorso che unisce l’Adriatico al Tirreno attraverso quattro Regioni. Si parte da Portonovo, nei pressi di Ancona, si raggiunge l’Umbria all’altezza di Nocera Umbra e si prosegue per Assisi. Si attraversa quindi la Valle Umbra e si entra nel Lazio, dove si sosta ad Orvieto, per poi continuare alla volta di Sorano, la prima delle “città del tufo”, in Toscana. Le ultime tappe sono verso il mare, per raggiungere Orbetello.

Percorrendo la Dormiente Sannita: il panorama della Campania in ebike

Leggi anche: Via Francigena in bicicletta: un viaggio ecologico e rigenerante che aggrega

La via Francigena, una volta entrata in Campania, incontra la Dormiente del Sannio: il massiccio del Taburno sembra formare un’immagine stilizzata di una donna sdraiata, detta appunto “la Dormiente”. Da fare anche a piedi o a cavallo, circa tre ore e mezza per un totale di 35 chilometri da Montesarchio a Vitulano. Un percorso in Ebike che permette di ammirare le bellezze del parco regionale del Taburno-Camposauro.

Il Cammino Materano: tutte le strade portano a Matera

Il Cammino Materano è composto da 4 direttrici (Via Peuceta, Via Ellenica, Via Sveva, Via Dauna) che, ricalcando sentieri di età storica e arcaici tratturi, consentono di partire da Bari, Brindisi, Trani o Lucera e giungere alla Cattedrale della Madonna della Bruna di Matera. In totale sono 170 chilometri di cammino che tra trulli, masserie, ma anche cattedrali, borghi medievali e chiese rupestri permettono ai viaggiatori di scoprire la bellezza e la vastità del patrimonio apulo e lucano.

Percorso in ebike vista mare: la Riserva dello Zingaro in Sicilia

Sette chilometri di natura incontaminata lungo la costa siciliana: è l’itinerario che attraversa la Riserva Naturale dello Zingaro partendo dai suoi due ingressi, a nord nei pressi di San Vito Lo Capo oppure a sud da Scopello. Un percorso in ebike tra palme nane, simbolo della riserva, e la speranza di avvistare la rara aquila di Bonelli. Lungo il percorso impossibile non concedersi una sosta nelle meravigliose calette.

Questa è solo una selezione deti tanti percorsi in ebike che si possono scegliere tra quelli presenti in Italia e non solo, per godere di una vacanza dai ritmi lenti ma con la voglia di tenersi in forma. L’unica attenzione è di accertarsi quali percorsi siano percorribili in bicicletta e quali sono i più adatti per le proprie capacità.

Articoli correlati