I pesci tropicali coloreranno i poli

Secondo una ricerca statunitense, entro pochi decenni i pesci tropicali potrebbero aver lasciato le loro zone d’origine per trasferirsi verso i poli.

A causa del riscaldamento globale, i pesci tropicali si sposteranno dai propri habitat originari e migreranno verso l’Artide e l’Antartide. Già nel 2050 questi animali marini potrebbero essere spariti del tutto dalle acque natie.

Verso l’Artide e l’Antartide

A rivelarlo e’ stato uno studio dell’Università della British Columbia. Lo studio ha preso in considerazione gli stock ittici destinati alla pesca: sono proprio questi i pesci che abbandoneranno i tropici, dove le popolazioni dipendono fortemente dalla pesca per la propria alimentazione, per viaggiare verso i mari più freddi.

 

i-pesci-tropicali-coloreranno-i-poli_2

 

I biologi hanno studiato 802 specie, valutando le loro reazioni all’aumento della temperatura dell’acqua e ipotizzando lo scenario peggiore tra quelli proposti dall’ultimo rapporto Ipcc, il gruppo intergovernativo dell’Onu sul cambiamento climatico.

Aumento della temperatura di soli 3 gradi

Secondo i ricercatori, un aumento della temperatura globale di 3 gradi entro il 2100 comporterà uno spostamento dei pesci tropicali verso i poli a una velocità di 26 km per decade; un aumento di un grado rappresenterà uno spostamento di 15 km per decennio.

pescetropicale2

 

 

 

Per Miranda Jones, ricercatrice tra gli autori del rapporto, “La migrazione dei pesci verso acque più fredde potrebbe generare nuove opportunità commerciali nell’Artico. D’altro canto potrebbe rivelarsi anche un danno per le specie autoctone, che sarebbero costrette alla competizione per le risorse.”

 

Articoli correlati