Pimpinella

Pimpinella saxifraga.Alla pianta viene attribuita una certa efficacia nelle forme reumatiche e nella gotta.

Si narra che ai tempi in cui la peste si abbatteva sulle nostre
regioni, alla pimpinella fossero attribuite proprietà
magiche: si credeva che fosse in grado di proteggere e addirittura
di far guarire dalla temutissima malattia. Le sue proprietà
sono apprezzate anche in cucina: le foglie possono essere usate per
dare gusto aromatico alle insalate, mentre l?olio essenziale della
radice è usato per dare sapore amaro ai liquori.

Dove si trova
La pimpinella maggiore cresce in tutta Europa ? sui prati, in
boschi chiari e boscaglie, ai bordi delle strade ? dal piano fino
al disopra dei 2000 m. La si può trovare, in particolare,
sui prati in zone asciutte e calde.

Indicazioni terapeutiche
Sono utilizzate le radici sotto forma di infuso, ottimo per
gargarismi e risciacqui del cavo orale. È conosciuta per le
sue proprietà emollienti, ed espettoranti. È
accertato, infatti, che la pimpinella stimola la secrezione del
muco nei bronchi, ed è utilizzata dunque per patologie come
bronchite, tosse, ma anche raucedine, angina, faringite, laringite
ecc.
Alla pianta viene attribuita una certa efficacia nelle forme
reumatiche e nella gotta.

Chiara
Boracchi

Articoli correlati
Sambuco

Sambuco nigra. Scavi archeologici hanno portato alla luce residui di bacche di sambuco cotte risalenti addirittura alla Preistoria.

Malva

La malva è di certo una della piante officinali più antiche; già cinquemila anni fa, in Cina, era molto apprezzata per preparare tisane.