Rata Neće Biti (La guerra non ci sarà), il documentario

Per la prima volta disponibile online il documentario Rata Neće Biti (La guerra non ci sarà) di Daniele Gaglianone. Per capire quali sono state le conseguenze della guerra in questi vent’anni.

In occasione dei vent’anni dal massacro si Srebrenica cominciato l’11 luglio 1995, Internazionale ha reso disponibile online sul suo canale Youtube il film Rata Neće Biti (La guerra non ci sarà) di Daniele Gaglianone. Un documentario del 2008 “dedicato alle conseguenze e all’eredità della guerra e della pulizia etnica in Bosnia Erzegovina”. Rata néce biti (La guerra non ci sarà) è stato presentato per la prima volta nel 2008 e nel 2009 ha vinto il premio speciale della giuria al Torino film festival, per poi aggiudicarsi, nello stesso anno, il David di Donatello per il miglior documentario.

Articoli correlati
La valle dell’Omo, dove la vita scorre con il fiume

Le tribù della valle dell’Omo in Etiopia vivono a stretto contatto con la natura e il fiume da cui dipendono. Questo reportage esclusivo racconta come la costruzione di una diga, i cambiamenti climatici e un boom turistico stiano mettendo a dura prova la loro capacità di preservare stili di vita ancestrali.

Matrimoni gay: i cittadini australiani hanno detto sì

La maggioranza della popolazione australiana ha votato in favore dei matrimoni fra persone dello stesso sesso, attraverso un referendum postale durato quasi due mesi. Il Primo ministro Malcolm Turnbull ha assicurato che la volontà dei cittadini verrà rispettata.

La storia del massacro di Srebrenica

Sono trascorsi più di 20 anni dal massacro di Srebrenica. Oggi il luogo dove è avvenuto il primo genocidio europeo dopo la Seconda guerra mondiale sembra una città fantasma che stenta a rialzarsi.