Cooperazione internazionale

Il suono della fame, il video che fa sentire cosa provano 5 milioni di bambini in Sahel

L’ong Azione contro la fame rende ascoltabile il suono della fame in Sahel attraverso un video che fa sentire cosa provano 5 milioni di bambini con l’arrivo della stagione più difficile dell’anno.

[vimeo url=”https://vimeo.com/210742258″]

Il susseguirsi delle stagioni è un fenomeno naturale – ma non in questo caso. Da giugno a settembre, in Sahel – zona dell’Africa che separa il deserto del Sahara al nord e la savanna a sud e che attraversa il continente da est a ovest – è la stagione della fame. E quest’anno ad aggravare la situazione c’è la crisi di rifugiati causata dalle violenze di Boko Haram nella Nigeria settentrionale e da gruppi estremisti nel nord del Mali. Così il numero degli sfollati è arrivato a 4,9 milioni, record degli ultimi cinque anni, che si aggiungono agli oltre 970mila profughi già presenti nella regione. Persone fuggite senza nulla e molte delle quali continuano a spostarsi in cerca di un luogo sicuro.

il suono della fame
Le stagioni in Sahel © Azione contro la fame

I più colpiti sono i pastori

Causa della fame è anche il malfunzionamento del mercato alimentare locale, dove i prezzi salgono quando gli agricoltori hanno esaurito le scorte e la domanda è alta. Quest’anno si sono raggiunti i picchi più alti degli ultimi cinque anni in Niger, in Mali e in Mauritania. I pastori nomadi sono i più colpiti dalla stagione della fame a causa di un’insufficienza di pascoli e il calo del prezzo delle capre dovuto a una minore domanda da parte della Nigeria, quindi una contrazione del loro potere d’acquisto.

© World Bank photo collection/Flickr
La fame mette a rischio la vita di cinque milioni di bambini in Sahel ogni anno © World Bank photo collection/Flickr

Il suono della fame, la campagna di sensibilizzazione

Una situazione complessa che Azione contro la fame – l’organizzazione umanitaria internazionale che fornisce acqua potabile, cibo, cure mediche e formazione a popolazioni in difficoltà in quasi 50 paesi nel mondo – ha voluto riassumere nel video Il suono della fame. Insieme alla Commissione europea, la ong ha attivato una campagna di sensibilizzazione per rendere “ascoltabile”, percepibile il suono della fame, fenomeno stagionale che ogni anno mette a rischio la vita di cinque milioni di bambini in Sahel, e mobilitare gli sforzi necessari per farlo tacere.

fame sahel bambini
Malnutrizione infantile in Sahel © Azione contro la fame
Articoli correlati