Diritti umani

Si celebra la vita, si celebra la Giornata mondiale dell’acqua

Il 22 marzo l’Onu “festeggia” l’acqua, generatrice di vita e risorsa più preziosa che abbiamo, un bene da tutelare e da gestire responsabilmente.

L’acqua è sinonimo di vita. Da essa ha avuto origine la vita sul nostro pianeta e senza di essa cesserebbe di esistere. Il nostro corpo è composto per due terzi da acqua, come la Terra. L’acqua è il filo conduttore dell’esistenza umana, partendo da quei pesci strisciati fuori dal brodo primordiale per avventurarsi sulla terraferma, passando per tutte le civiltà sorte vicino alle coste o lungo i fiumi.

 

balena

 

Il 22 marzo è l’occasione per celebrare questo prezioso elemento, grazie alla Giornata mondiale dell’acqua istituita dalle Nazioni Unite. “Per affrontare le numerose sfide legate all’acqua, dobbiamo lavorare con spirito di cooperazione, aperti a nuove idee e all’innovazione, pronti a condividere le soluzioni di cui tutti abbiamo bisogno per creare un futuro sostenibile”, ha affermato il segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon.

 

L’obiettivo delle Nazioni Unite è quello di facilitare lo sviluppo di politiche sostenibili, aprendo la strada alla sicurezza energetica e all’uso responsabile dell’acqua, garantendo così a tutta la popolazione mondiale l’accesso all’”oro blu”.

 

bambini che bevono

 

L’acqua è al centro dello sviluppo sostenibile. Le risorse idriche e la gamma dei servizi che forniscono sono alla base della riduzione della povertà, della crescita economica e della sostenibilità ambientale. Il tema scelto per l’edizione del 2015 è proprio “Acqua e sviluppo sostenibile” e si focalizza sulla connessione tra l’accesso all’acqua e ogni modello di sviluppo. L’acqua è infatti strettamente legata a diversi aspetti fondamentali come la sicurezza alimentare, la salute, l’industria e l’energia.

 

Numerose sono le attività organizzate in tutto il mondo incentrate sull’acqua, dalle iniziative di sensibilizzazione per un consumo consapevole alla raccolta fondi per la costruzione di pozzi e sistemi d’irrigazione.

 

scimmie che bevono

 

Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità il fabbisogno idrico per una corretta nutrizione e igiene che preserva da malattie è di circa 20 litri al giorno per persona, eppure 2,5 miliardi di persone usano acqua non sanificata mentre gli abitanti dei paesi ricchi usano quasi 100 litri d’acqua al giorno. Per provare a ridurre la nostra impronta si può raccogliere la sfida #1dayon10Liters che prevede di vivere un giorno intero con solo 10 litri di acqua.

Articoli correlati