Quante ore a letto? Otto ore di sonno sono troppe

Sfatato il mito delle otto ore di sonno: una ricerca svedese dice quante ore e minuti dobbiamo dormire per restare in salute.

Se al mattino siete sempre stanchi, fate fatica a svegliarvi e iniziate a carburare solo dopo il secondo caffè, forse dormite poco oppure… troppo. Una recente ricerca finlandese smentisce il mito delle otto ore di sonno per notte e fornisce nuovi dati.

Quante sono le ore di sonno ideali

Lo studio, svolto su 1885 uomini e 1875 donne e pubblicato a settembre sulla rivista scientifica Sleep, ha quantificato il tempo esatto per cui entrambi i sessi dovrebbero dormire: 7,6 ore le donne (pari a 7 ore e 36 minuti) e 7,8 gli uomini (pari a 7 ore e 48 minuti).

difficoltà a prendere sonno
Le donne fanno più fatica ad addormentarsi rispetto agli uomini © Ingimage

Pena per chi sgarra: sonnolenza mattutina e, in qualche caso, assenza dal lavoro. La ricerca ha calcolato infatti che le persone che dormono male si assentano circa otto giorni in più rispetto a chi dorme le giuste ore di sonno. A ogni partecipante allo studio è stato chiesto di indicare età, problemi di salute, la quantità di ore dormite, la qualità del sonno, i disturbi riportati (prima di dormire, durante la notte e durante il giorno) e i giorni lavorativi persi.

È emerso ad esempio che, rispettando la giusta media di ore di sonno, le ore lavorative perse per malattia si riducono del 28 per cento; che le donne fanno più fatica ad addormentarsi (specialmente in concomitanza del cambio di stagione) e gli uomini si svegliano troppo presto e tendono a risolvere il problema coi farmaci.

Cosa fare per dormire meglio?

Bastano pochi accorgimenti per riposare meglio e sentirsi meno stanchi. Vi diamo alcuni consigli:

  • Andare a dormire e svegliarsi sempre alla stessa ora;
  • Ridurre fumo e alcool;
  • Almeno sei ore prima di andare a dormire, rinunciare a caffè, tè, bevande che contengono caffeina o teina;
  • Non mangiare troppo prima di andare a dormire, ma neanche troppo poco: si rischia una notte insonne coi crampi allo stomaco;
  • Orientare la camera da letto correttamente
  • Fare sport durante il giorno (farlo alla sera “sveglia” invece di rilassare);
  • Eliminare computer e dispositivi elettronici dalla camera da letto.

L'autenticità di questa notizia è certificata in blockchain. Scopri di più
Articoli correlati