Svelato il genoma dell’olivo

Un team di scienziati spagnoli ha sequenziato per la prima volta il genoma completo di un olivo. I risultati aiuteranno a proteggere la specie e a migliorare la produzione.

L’olivo (Olea europaea subsp. europaea) è la pianta che più di ogni altra simboleggia il Mediterraneo e la sua coltivazione vanta una tradizione millenaria che affonda le proprie radici nel vicino Oriente. Questa straordinaria pianta è conosciuta per il suo valore simbolico e per i benefici dei suoi frutti, da cui si ricava uno degli alimenti principali della dieta mediterranea, l’olio d’oliva. Un ulteriore passo in avanti è stato compiuto nella conoscenza di questa pianta, un gruppo di ricerca spagnolo ha infatti ha sequenziato per la prima volta in assoluto il genoma completo di un olivo.

 

olivo
La coltivazione dell’olivo è di vitale importanza per le economie dei paesi che si affacciano sul Mediterraneo. La Spagna è il principale produttore di olio di oliva al mondo

 

Svelati i segreti genetici dell’olivo

I ricercatori, provenienti dal Centro di Regolazione Genomica (Crg) di Barcellona, dal Real Jardín Botánico de Madrid (Csic-Rjb) e dal Centro nazionale di analisi genomica (Cnag-Crg), hanno analizzato un olivo millenario della varietà spagnola Farga, offrendo una nuova visione del puzzle genetico di questa specie. I risultati dello studio, finanziato dal Banco Santander, sono stati pubblicati con accesso libero sulla rivista GigaScience.

 

Olive
I processi di selezione in diversi paesi del Mediterraneo hanno dato origine alle quasi mille varietà di olivo che abbiamo oggi

 

Sarà più facile proteggere gli olivi

Lo studio aprirà la strada a nuove ricerche che aiuteranno a comprendere i processi di sviluppo della specie, e come proteggerla da infezioni, batteri (pensiamo all’emergenza Xylella) e funghi. I nuovi dati consentiranno lo sviluppo di strategie di miglioramento genetico della specie e dunque favoriranno anche la produzione di olive e di olio d’oliva, due prodotti chiave per le economie di paesi come Italia, Spagna e Grecia.

 

Oliveto
L’olivo è una pianta assai longeva che può facilmente raggiungere alcune centinaia d’anni e vivere fino a quattromila anni

 

Il genoma dell’olivo

La dimensione del genoma di olivo è stimata in circa 1,38 megabasi, gli scienziati ipotizzano che il gran numero di cromosomi dell’olivo rispetto ad altre specie derivi da eventi di duplicazione genomica occorsi durante la sua evoluzione. Il genoma regola fattori quali le differenze tra varietà, le dimensioni e il sapore delle olive, l’incredibile longevità degli alberi e la loro adattabilità a certe condizioni climatiche.

Articoli correlati
Dove vedere le opere di Picasso nel mondo

Sono forse più di 120mila le opere di Picasso. Ma dove sono esposte? In quali musei del mondo è possibile ammirarle? Un tour alla scoperta dell’artista che ha inventato nuovi modi d’espressione.