La terra delle donne, l’appello Oxfam contro i cambiamenti climatici

L’appello di Oxfam contro i cambiamenti climatici chiede degli interventi immediati per sostenere le donne impegnate nell’agricoltura.

Le azioni umane hanno provocato danni enormi al pianeta, primo fra tutti al clima. Le popolazioni più povere sono letteralmente inginocchiate dalle catastrofi ambientali, mentre la povertà e la fame si diffondono velocemente. Il clima è incontrollabile, i suoi effetti sono incontrollabili. La causa sono i comportamenti dell’uomo. Per questo Oxfam chiede l’intervento immediato da parte dei governi e dei gruppi di affari.

donna-campi-te
Donna in un campo di tè ©Chris McGrath/Getty Images

La variabilità climatica influisce sulle coltivazioni, sulla produttività della terra e sul lavoro di persone per cui l’agricoltura è l’unico mezzo di sostentamento. La siccità, le carestie, gli incendi, le tempeste o le alluvioni si presentano sempre più frequentemente e i periodi stagionali non sono più prevedibili.

A pagare il prezzo più caro dei danni provocati dal cambiamento climatico all’agricoltura sono le donne. La Fao dichiara che il 20 per cento degli agricoltori in America Latina e il 70 per cento di quelli nei paesi del sud est asiatico sono donne, le quali coltivano la terra senza alcun diritto e senza alcuna tutela producendo il cibo necessario per la famiglia e per la comunità.

https://www.youtube.com/watch?v=bPjvo6SFjTY

Contro la povertà e le discriminazioni, per combattere le ingiustizie che nascono dalle situazioni di emergenza dovute ai cambiamenti climatici Oxfam International ha lanciato un appello. L’organizzazione non governativa chiede l’impegno dei governi e delle multinazionali per frenare le emissioni di CO2 in atmosfera. I gas serra e l’inquinamento sono responsabili del riscaldamento globale, un meccanismo che deve essere bloccato per garantire ala sopravvivenza dei popoli.

donne-agricoltura-deserto
Donne praticano l’agricoltura nel deserto © Feng Li/Getty Images

La necessità di impegnarsi attivamente affinché i prezzi del cibo non salgano a fronte di una qualità sempre più scarsa è la sfida contro la povertà e la disuguaglianza. Un traguardo raggiungibile attraverso il rispetto dell’ambiente, acquisendo un’attitudine alimentare corretta e un consumo etico dei prodotti. La lotta contro la fame nel mondo inizia così, con l’obiettivo comune di assicurare alle società diritti e cibo sano per la nostra sopravvivenza.

Articoli correlati