Trieste aiuta economicamente pensionati e meno abbienti proprietari di cani e gatti

Il comune di Trieste ha stanziato fondi e pensato a bonus e sconti per i proprietari di cani e gatti con reddito basso o in età pensionabile.

Cani e gatti sono ottimi compagni di vita, ma qualche volta in tempo di crisi economica, mantenerli costa tanto e si è costretti ad abdicare alla felicità di avere un quattrozampe al proprio fianco. Trieste, città “mitteleuropea” per eccellenza, sembra aver trovato una soluzione al problema.

A Trieste un bonus animali per chi ha un reddito basso

Il comune, infatti, ha messo a punto una serie di misure economiche per andare incontro alle esigenze di chi – in un momento particolare della propria vita – si trova nella necessità di non poter mantenere compiutamente il proprio animale domestico. Nelle case dei triestini vivono 22mila cani e quasi 21mila gatti ai quali Trieste riserva una ricca serie di agevolazioni e sconti che vanno dalla fornitura gratuita di alimenti secchi e umidi di tipo industriale a contributi “una tantum” assegnati a chi adotta un cane anziano presso uno dei canili comunali. Nel pacchetto comunale è previsto un bonus mensile di 50 euro per chi adotta uno dei cani sopra i sette anni di età ospitati nelle strutture convenzionate.

cani e anziani
Il Comune di Trieste ha pensato a bonus speciali per pensionati e persone over 65 che hanno in casa un pet.

Sempre il comune di Trieste, inoltre, ha istituito un fondo che consente ad anziani con la pensione minima, cassaintegrati e meno abbienti di ricevere dei buoni che, esibiti nella sede dell’Enpa, danno diritto a cure mediche e vaccinazioni gratuite per i cani e i gatti di casa. Chi ha i requisiti deve presentarsi con la necessaria documentazione all’Ufficio zoofilo comunale, che consegnerà poi il ticket da mostrare in caso di necessità.

Aiuti anche per chi ha più di 65 anni

Trieste ha pensato anche a chi ha compiuto i 65 anni di età ed è in possesso di una carta che permette di accedere a una serie di sconti e tariffe agevolate. Queste persone hanno diritto a uno sconto particolare dai veterinari convenzionati che va dal 5 al 15 per cento. Alle iniziative messe in campo direttamente dal comune si affianca anche il progetto del Banco italiano zoologico – Balzoo che permette di promuovere raccolte di cibo per cani e gatti e di consegnarli ai triestini che hanno un reddito inferiore ai 6mila euro il cibo per il loro animale.

Articoli correlati