Succede, anche se non qui

Solo perché non accade qui, non vuol dire che non stia accadendo. Con questa frase il video di Save the Children sta cambiando il modo di vedere la guerra civile siriana.

Questo video di Save the Children cerca di far sentire il problema della guerra civile siriana più vicino a noi. Con un montaggio serrato da un secondo per scena, viviamo sulla nostra pelle ciò che prova una bambina britannica, che nel giro di un anno vede la propria vita trasformarsi in un incubo per colpa della guerra.

 

Solo perché non accade qui, non vuol dire che non stia accadendo

 

Pubblicato il 5 marzo sul canale Youtube di Save the Children UK, ha già raccolto milioni di visualizzazioni. Nel giro di tre anni il conflitto in Siria ha causato la morte di oltre 10mila bambini e stravolto la vita di 9,3 milioni di persone, molte delle quali hanno dovuto chiedere rifugio ai paesi vicini.

Articoli correlati
La valle dell’Omo, dove la vita scorre con il fiume

Le tribù della valle dell’Omo in Etiopia vivono a stretto contatto con la natura e il fiume da cui dipendono. Questo reportage esclusivo racconta come la costruzione di una diga, i cambiamenti climatici e un boom turistico stiano mettendo a dura prova la loro capacità di preservare stili di vita ancestrali.

Matrimoni gay: i cittadini australiani hanno detto sì

La maggioranza della popolazione australiana ha votato in favore dei matrimoni fra persone dello stesso sesso, attraverso un referendum postale durato quasi due mesi. Il Primo ministro Malcolm Turnbull ha assicurato che la volontà dei cittadini verrà rispettata.