18 maggio, Giornata internazionale dei musei: diversità e inclusione i temi 2020

Quest’anno il tema è Musei per l’eguaglianza. La Giornata internazionale dei musei è l’occasione per parlare del ruolo sociale delle istituzioni culturali

I musei non sono fatti di polvere e muffa. In troppi ancora lo credono, ma non è così. I musei sono luoghi di incontro e di scambio. Gli oggetti che custodiscono, del passato più antico, ma anche recente, parlano di noi, della nostra storia. Hanno il compito di “rinfrescare” la nostra memoria. Tra le sale di un museo ci si può perdersi tra gli affreschi. Godere della bellezza. Imparare, capire, pensare. Magari anche sognare, fantasticare, immaginare connessioni nuove e futuri possibili.

giornata-musei-2
La Giornata internazionale dei musei si svolge ogni anno il 18 maggio dal 1977. © IngImage

I musei del mondo, con la loro varietà di temi e collezioni, servono a tutte queste cose. Vi sono musei d’arte, di storia e archeologia; musei di scienze naturali, musei del fumetto, del giocattolo, dell’illustrazione; musei di civiltà contadina e musei dedicati al futuro. E il 18 maggio saranno tutti impegnati a festeggiare la Giornata internazionale dei musei.

Nata nel 1977, la ricorrenza vuole per ricordare l’importanza del patrimonio culturale mondiale, per stimolare il dialogo, la giustizia sociale, la democrazia e affermare che quello dell’educazione deve essere uno dei valori portanti dell’umanità.

giornata dei musei
Come sempre, l’evento è organizzato da Icom © Ingimage

Il tema della ricorrenza 2020 sarà Musei per l’eguaglianza: diversità e inclusione. L’evento è come sempre organizzato dall’Icom, l’International council of museums. A causa dell’emergenza coronavirus, l’organizzazione ha deciso di proporre solo eventi online, a cui si può accedere tramite un sito internet dedicato.

Per l’Italia, si è scelto di proporre una giornata di studio, in cui si parlerà di ruolo sociale dei musei, luoghi importanti per il dialogo, il confronto, la discussione, l’integrazione. Si cercherà di capire come affrontare gli stereotipi e pregiudizi nella rappresentazione e nell’interpretazione; come comunicare con differenti appartenenze linguistico-culturali; come affrontare il disagio socio-economico-ambientale e la povertà educativa, la diversità di genere e di orientamento sessuale e l’esclusione sociale dei detenuti.

Alla conferenza potranno collegarsi un massimo di 250 partecipanti. Per iscriversi e ricevere il link diretto all’incontro è richiesta la compilazione di un modulo online. L’iniziativa è promossa dal MiBact.

giornata internazionale dei musei
Quest’anno non ci saranno eventi fisici in aree archeologiche e musei. Gli eventi della giornata 2020 saranno tutti online.

 

Articoli correlati
Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro

La letteratura ha un potere immenso, semplici simboli convenzionali uniti in una certa maniera come in una formula alchemica danno vita a risultati sorprendenti, capaci di generare rivoluzioni non meno potenti di quelle dettate dalla scienza.

Carlo Ripa di Meana, la storia di un grande uomo dietro a una grande donna

Di tutte le bellissime storie d’amore e generosità che si leggono ormai sui social, come al solito la più tristemente bella proviene dalla realtà. E noi non finiremo mai di stupirci di quante persone seguano rapidamente di là le persone che se ne vanno. Come ha fatto Carlo Ripa Di Meana. Un grande ambientalista, un grande galantuomo.