Castelli di sabbia perfetti e dove trovarli

Costruire castelli di sabbia perfetti è questione di sabbia e acqua, ma ci vuole anche un po’ di pazienza. Non fa per voi? Ecco dove trovarne di bellissimi

Come costruire castelli di sabbia perfetti? La domanda può sembrare ridicola, ma solo a chi non ha mai dovuto a spiegare a un bambino quale sia la tecnica da seguire per costruire castelli di sabbia perfetti. Non bastano infatti sabbia, acqua di mare, secchiello e paletta per ottenere un risultato soddisfacente, specie se a giudicarlo sarà un bambino che prende la cosa davvero molto sul serio.

Castelli di sabbia perfetti: i consigli di Renzo Piano

Una ricetta davvero molto semplice per costruire castelli di sabbia perfetti vengono nientedimeno che da Renzo Piano, celeberrimo architetto che racconta di aver intrapreso la sua sfolgorante carriera proprio su un qualsiasi arenile italiano. Prima di tutto, occorre scegliere con attenzione il punto della battigia in cui dare avvio al cantiere, scegliendolo dove la sabbia sia ancora umida ma dove non c’è il rischio che le onde portino via la costruzione. Invece di usare una paletta, il trucco per riuscire a costruire castelli perfetti consiste nello scavare direttamente con le mani un fossato circolare profondo circa 30 centimetri e largo non più di 45. Al centro del cerchio andrà poi eretto il castello, sempre a mani nude, formando una montagna alta al massimo 60 centimetri. Questo punto bisogna aprire un passaggio per fare in modo che l’acqua entri nel fossato, allagandolo completamente. Se la posizione iniziale era giusta, l’onda arriverà a lambire la costruzione ogni quarto d’ora circa. A questo punto, non resta che decorare il castello centrale con una bandierina, e il gioco è fatto.

Castelli di sabbia perfetti: il giusto rapporto tra acqua e sabbia è fondamentale
Castelli di sabbia perfetti: il giusto rapporto tra acqua e sabbia è fondamentale

La formula matematica per castelli di sabbia perfetti

Secondo Matthew Bennett, docente di scienze ambientali e geografiche alla Bournemouth University di Poole, in Inghilterra, riuscire a costruire castelli di sabbia perfetti è una questione di numeri. La chiave sta nel rapporto tra secchi di acqua e di sabbia, che, per garantire la massima resa, deve essere di 1:8. La resistenza del castello, infatti, dipende da come i granelli di sabbia interagiscono tra loro, e questo dipende a sua volta dalla quantità di acqua usata per impastarli. Anche la scelta degli attrezzi è fondamentale: meglio secchielli semplici e lisci, senza decorazioni. La sabbia, invece, dovrebbe essere di una granulometria intermedia: né troppo fine, né troppo grossa.

I castelli di sabbia perfetti, in fondo, sono quelli che piacciono ai bambini
I castelli di sabbia perfetti, in fondo, sono quelli che piacciono ai bambini

Dove trovare castelli di sabbia perfetti

Se l’idea di costruire castelli di sabbia perfetti è troppo faticosa, si può sempre andare in cerca di quelli che esistono già. A Jesolo, per esempio, dove dal 1998 si celebra il Festival internazionale delle sculture di sabbia. Oppure a Cervia, dove ogni anno si tiene una competizione tra dieci coppie di scultori. Un altro festival molto celebre, il Fiesa, si tiene ogni anno nella regione portoghese dell’Algarve da aprile a ottobre. I castelli di sabbia che vengono realizzati da ormai 15 anni sono davvero incredibili, e includono vere e proprie sculture di personaggi memorabili, da Bob Marley a Gesù Cristo. Anche la spiaggia australiana di Frankston ospita una popolare esibizione di castelli di sabbia perfetti. E bellissimi, anche se effimeri.

Articoli correlati
Vacanze e campus green per bambini e famiglie

Accampamenti nel bosco, castelli immersi nel verde e case sugli alberi. Le opportunità per bambini e famiglie di trascorrere vacanze a contatto con la natura in modo originale ed eco-friendly sono davvero tante. Scopriamone alcune