Svolta della Corea del Nord: stop ai test missilistici e nucleari

In vista del summit con la Corea del Sud, Pyongyang ha deciso di sospendere i test missilistici intercontinentali e il programma di sviluppo nucleare.

La Corea del Nord ha annunciato lo stop immediato ai propri test missilistici intercontinentali, nonché la volontà di chiudere il sito dedicato allo sviluppo del programma nucleare. La sospensione è stata annunciata dall’agenzia di stampa ufficiale Knca, che ha Pyongyang ribadisce la volontà di dialogare con la comunità internazionale con l’obiettivo di assicurare la pace e lo sviluppo della propria economia.

L’annuncio a meno di una settimana dal summit con la Corea del Sud

Si tratta di un passo in avanti che potrebbe risultare decisivo e che, non a caso, arriva a meno di una settimana dal summit previsto con la Corea del Sud (l’incontro si terrà per venerdì prossimo), al quale parteciperanno i leader delle due nazioni: Kim Jong-un e Moon Jae-in. In seguito, sarà organizzata una riunione anche con il presidente degli Stati Uniti Donald Trump: secondo la stampa internazionale il vertice dovrebbe avere luogo nel mese di giugno.

Proprio il capo di stato americano ha commentato la decisione della Corea del Nord parlando di “un’ottima notizia” e di un “grande progresso”. La presidenza sudcoreana ha aggiunto che “la scelta di Pyongyang rappresenta un passo in avanti significativo nel processo di denuclearizzazione della penisola” e ha sottolineato “l’atmosfera molto positiva” che si sta creando in vista dei due summit.

Soltanto il Giappone ha preferito mantenere una posizione negativa: “Non possiamo essere soddisfatti – ha dichiarato alla stampa il ministro della Difesa di Tokyo – poiché la Corea del Nord non ha deciso di abbandonare anche i test dei missili a corta e media portata”.

 

Articoli correlati