Dieta mediterranea

Dieta sana, olio e noci schermano il cervello dall’invecchiamento

Due nuove ricerche evidenziano che uno stile alimentare sano, soprattutto se arricchito da olio extra vergine d’oliva e noci, aumenta la memoria e le funzioni cognitive.

Le persone che mangiano molta frutta e verdura, cereali integrali e pesce, riducendo il consumo di carne rossa, dolci, fritti e cibi raffinati, conservano la memoria e la capacità di pensiero anche quando invecchiamo, spiega il primo studio, realizzato dalla McMaster University di Hamilton, Ontario, Canada e pubblicato il 6 maggio sulla rivista Neurology.

 

dieta mediterranea

 

I ricercatori hanno scoperto che tra 28.000 anziani provenienti da 40 Paesi, quelli che hanno dichiarato di “mangiare sano” si sono rivelati meno propensi a mostrare cali di memoria e di attenzione, conservando le abilità mentali negli anni. Rispetto al gruppo di anziani consumatore di carne rossa e dolci, il rischio di declino mentale per il primo gruppo è stato di circa un quarto inferiore.
Secondo il ricercatore Andrew Smyth, a capo del team di ricerca, pur considerando che le persone con abitudini alimentari sane possono essere più istruite, più magre, più propense all’attività fisica e meno inclini a fumare di quelle che fanno meno attenzione alla dieta, dallo studio risulta comunque chiaro che una sana alimentazione può ridurre il rischio di declino cognitivo.

 

dieta mediterranea olio

 

Dall’altra parte del mondo, una ricerca spagnola, pubblicata l’11 maggio su Jama Internal Medicine, ha dimostrato che l’aggiunta di olio extravergine di d’oliva e di noci alla dieta mediterranea, ricca di frutta, verdura, pesce e cereali integrali e povera di carne rossa, può contribuire a mantenere la mente più acuta e attiva. I ricercatori spagnoli hanno scoperto che gli anziani che praticano questo tipo di dieta mostrano miglioramenti del pensiero e della memoria, cosa non riscontrata nel gruppo di anziani a cui i ricercatori hanno chiesto di praticare una dieta a basso contenuto di grassi.

 

noci

 

“Si può ritardare l’insorgenza del declino mentale correlato all’invecchiamento con una dieta sana ricca di alimenti con un alto potere antiossidante, come l’olio extravergine di oliva e le noci”, ha dichiarato il Dr. Emilio Ros dell’Hospital Clinic di Barcellona. “Poiché l’età media dei partecipanti era di 67 anni quando è iniziato il test, possiamo affermare che non è mai troppo tardi per cambiare la nostra dieta, per mantenere o addirittura migliorare la funzione cerebrale”, ha concluso Ros.

 

Articoli correlati