Eicma 2011. La selezione LifeGate

Eicma 2011 curiosità e new entry

All’Eicma 2011 s’è visto un salone nel salone. The Green Planet, per il secondo anno consecutivo, ha ospitato realtà ormai consolidate nel mercato della nuova mobilità, ma non sono certo mancate curiosità e new entry.

La presentazione della streetbike elettrica all’Eicma 2011.

Energica CRP Racing È la vera eco regina del Salone. Una moto da strada capace di raggiungere i 220 km/h, con un’autonomia di 150 km. Vice campione del mondo nel World Championship 2011, è equipaggiata con un motore da 100 kW e freni Brembo. Tutta italiana, progetto, design e produzione, per poterla vederla sfrecciare dovremo però aspettare il 2013. Da fantascienza.

Le linee classiche del Govecs GO! S2.4

Govecs GO! S2.4 Vincitore del premio “e-Scooter dell’anno”, questo due ruote tedesco dalle emissioni nulle è paragonabile ad un cinquantino di qualità. Il vano sottosella è equipaggiato con una presa per la ricarica ed è in grado di percorrere fino a 100 km con un pieno di elettricità. In più la vita delle batterie è garantita per ben 50.000 km. Prestante.

Foto ufficiali di Etropolis Bel Air.

Etropolis Retro e Bel Air La casa tedesca, leader da quest’anno nel mercato italiano per quanto riguarda le vendite di scooter elettrici, lancia due nuovi modelli. Il Bel Air, cinquantino con pneumatici da 12″ e ammortizzatori idraulici e il Retro EVO, sempre dalle linee spiccatamente vintage, con batterie a gel di silicio che permettono fino a 70 km di autonomia. Una certezza.

L’Icity all’Eicma 2011.

Veteg Icity La casa bergamasca presenta questo scooter dall’aspetto motoristico, grazie all’innovativa ruota bassa da 12″ e al telaio in cromo molibdeno saldato a traliccio. I colori sono sgargianti e la scocca è realizzata in fiberglass. Le batterie garantiscono fino a 3000 cicli di ricarica, quindi una durata di circa sette anni. Design curato.

Lo strano Swaygo 575 EVR-1.

Swaygo 575 EVR-1 A chiudere la rassegna questo strano prototipo a quattro ruote della sudafricana Swaygo. Somiglia ad un quod ma mentre si guida “piega” come una moto vera. Costruito per larghe vie e percorsi sterrati, è motorizzato con due motori elettrici per lato e promette 100 km di autonomia. Prototipo.

Articoli correlati
La superbike elettrica che si prenota via web

Dopo la presentazione ufficiale dal Museo Casa Enzo Ferrari di Modena e il successo all’Eicma 2012, CRP Racing lancia la superbike elettrica ed un nuovo sistema di prenotazione della stradale elettrica via web. Basta un account Paypal.