Francesco La Camera è il nuovo direttore generale di Irena

L’italiano Francesco La Camera, direttore generale sviluppo sostenibile presso il ministero dell’Ambiente, è stato eletto direttore generale dell’Irena, l’organismo internazionale con sede negli Emirati Arabi per la promozione delle rinnovabili.

L’Assemblea internazionale per le energie rinnovabili (Irena) ha scelto Francesco La Camera come nuovo direttore generale. La nomina è avvenuta lo scorso 13 gennaio in occasione della nona assemblea di Irena. La Camera entrerà in carica il 4 aprile 2019, succedendo ad Adnan Z. Amin, che è stato direttore generale di Irena dal 2011.

Una carriera dedicata alla sostenibilità

Francesco La Camera, laureato in scienze politiche presso l’Università di Messina, è attualmente direttore generale per lo sviluppo sostenibile, l’energia e il clima presso il ministero italiano dell’Ambiente. La Camera ha avuto un ruolo importante nei negoziati per il clima, quando ha guidato l’Europa e le squadre di negoziazione italiane alla COP 20 del clima di Lima ed è stato a capo della delegazione italiana nelle tre precedenti COP.

Il direttore generale ha rappresentato l’Italia in molti forum internazionali, tra cui l’Ue, l’Unece, l’Uncsd, il programma Ambiente delle Nazioni Unite e l’Ocse. Dal 2003 al 2010 è stato anche professore di Economia dell’Ambiente e del Territorio presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Roma.

La Camera eletto con due terzi dei consensi

Francesco La Camera, con 110 voti su 146, è stato eletto con l’appoggio di oltre due terzi dei votanti per un mandato di quattro anni. Una volta insediato, La Camera dirigerà il segretariato Irena e l’attuazione del programma di lavoro e del bilancio dell’Agenzia che oggi rappresenta 160 Paesi.

“È grande la nostra soddisfazione per questa elezione che ha visto tantissimi Paesi riconoscere il ruolo di leadership dell’Italia nel settore delle energie rinnovabili. I miei complimenti anche al lavoro di diplomazia e di negoziato strenuo e coriaceo portato avanti dalla Farnesina, dalla rete diplomatica e dal sottosegretario agli Esteri Manlio Di Stefano che ha guidato la delegazione italiana all’assemblea generale di Irena”, ha commentato il ministro dell’Ambiente Sergio Costa.

“L’elezione del dottor La Camera alla guida di Irena – ha sottolineato il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Enzo Moavero Milanesi – è il chiaro segno del ruolo d’avanguardia riconosciuto a livello mondiale all’Italia nel settore delle energie rinnovabili, che coniuga sicurezza energetica, sostenibilità ambientale, crescita economica e occupazione, con l’obiettivo di assicurare l’accesso a energia pulita a quante più persone possibili”.

 

 

Articoli correlati