Hanno ucciso Echo, il primo lupo grigio avvistato nel Grand Canyon negli ultimi 70 anni

L’animale, protetto da una legge federale, è stato abbattuto nello Utah da un cacciatore che sostiene di averlo scambiato per un coyote.

Una volta il lupo grigio era diffuso in tutto il continente americano, terra che abitava da tempo immemorabile. A causa della caccia però questi animali sono stati decimati fino alla progressiva scomparsa in molte zone. Per cercare di salvare questi predatori il lupo nel 1970 è stato inserito tra le specie protette ai sensi della Endangered Species Act. Secondo le stime dell’Us Fish and Wildlife Service oggi sono circa cinquemila i lupi grigi che ululano sotto il cielo americano.

Echo che ulula
Echo avrebbe viaggiato per 500 miglia, attraversando 5 stati, dalle Montagne rocciose fino al nord del Grand Canyon

Il primo lupo grigio dagli anni Quaranta

Nella zona del Grand Canyon non veniva avvistato un lupo grigio da oltre settanta anni, dal lontano 1940, fino allo scorso ottobre, quando una femmina di lupo di tre anni è stata segnalata diverse volte nei pressi del North Rim, il versante settentrionale del Grand Canyon. La notizia era stata accolta con entusiasmo da biologi e ambientalisti che avevano battezzato l’animale Echo e che interpretavano la presenza della lupa come un segnale del ritorno della popolazione.

Grand Canyon
La grandiosa vista di cui si gode nel Grand Canyon National Park

Il lungo viaggio di Echo

Secondo i ricercatori Echo, che indossava un collare radio ormai fuori uso, proveniva dalle Montagne Rocciose del Nord, ad oltre 450 chilometri di distanza e aveva attraversato cinque stati per arrivare al Grand Canyon National Park.

La tragica fine di Echo

A meno di due mesi di distanza dal primo avvistamento, il 28 dicembre, Echo è stata uccisa. Un cacciatore ha pensato bene di dare il bentornato al raro mammifero sotto forma di proiettile. In realtà non è ancora certo che l’animale ucciso vicino al confine con l’Arizona sia Echo, sono in corso gli accertamenti, ma età e caratteristiche fisiche fanno pensare che sia proprio lei.

Lupi grigi
Prima di Echo non si avvistavano lupi grigi nel Grand Canyon National Park dal 1940

Il cacciatore, del quale non è stata diffusa l’identità, si è difeso sostenendo di aver scambiato la lupa per un coyote (canide che non gode della protezione dell’Us Endangered Species Act). È in corso un’indagine per accertare le responsabilità del cacciatore che potrebbe essere accusato di aver violato le leggi federali relative alla fauna selvatica.

Articoli correlati