I lavori di marzo in giardino

Dopo il gelo dei mesi invernali, inizia il periodo di preparazione del terreno per le specie annuali a fioritura imminente.

  • La lunazione di primaveraIl 21 marzo, giorno dell’equinozio, segna l’inizio canonico della
    primavera. La primavera lunare invece non è mai così
    “precisa”, ma la sua data varia di anno in anno, in quanto prende
    avvio con la luna nuova di marzo o lunazione di primavera
    (ricordiamo che per lunazione si intende il periodo di tempo che
    intercorre tra una luna nuova e la successiva e dura esattamente 29
    giorni, 12 ore e 44 minuti.), che quest’anno cade il 14 marzo. Il
    cosiddetto anticipo o ritardo della stagione è legato
    direttamente all’epoca in cui si ha la lunazione di primavera,
    rispetto a quella del calendario. E quest’anno, come è
    evidente, è in anticipo.
  • In giardinoSemina (luna crescente)
    In serra fredda (al nord e al centro): astro, begliuomini, bocca di
    leone, campanella rampicante, dalia, impatiens, petunie, portulaca,
    tagete, viole, zinnia e le piante annuali da fiore. In piena terra
    all’aperto, dove la temperatura si è oramai stabilizzata
    oltre i 10°: alyssum, calendula, convolvolo, crisantemo,
    graminacee ornamentali, iberis, malva, papavero e tutte le altre
    piante annuali rustiche. In tutte le altre zone si possono mettere
    a dimora: amarillide, ciclamino, Hedychium, mombrezia, tuberosa e
    le altre bulbose a fioritura estivo-autunnale.Trapianti e talee (luna crescente)
    In questo periodo si possono propagare per divisione numerose
    specie da bordura come: Ajuga, Arabis, Aster, Aubretia, Coreopsis,
    Dianthus, Phlox. Subito dopo l’emissione della prima foglia vera
    trapiantare in serra fredda o in casa: amaranthus, astro, begonia,
    begliuomini, bocca di leone, campanula rampicante, dalia, garofano,
    petunia, portulaca, salvia, violacciocca, zinnia.

    Messa a dimora (luna crescente)
    All’aperto si possono mettere a dimora gli arbusti rampicanti e
    sarmentosi (ampelopsis, bignonia, clemantis, gelsomino, glicine,
    ecc.), le nuove piante di rosa, alberi e arbusti a foglia caduca
    sempreverdi. Tra la fine di marzo e i primi di aprile effettuare la
    piantumazione delle conifere.

    Lavori (luna calante)
    Ripulire le aiuole che ospitano specie perenni, distribuire uno
    strato di buon terriccio ed eliminare l’eventuale strato di
    pacciamatura applicata all’inizio dell’inverno come protezione dal
    gelo. Preparare il terreno per le annuali a fioritura imminente e
    arieggiare con una leggera zappettatura le zone intorno al colletto
    dei roseti e il sottochioma di alberi e arbusti.
    Tappeti erbosi: è il periodo migliore per eliminare il
    muschio presente soprattutto nei prati situati su terreni
    argillosi, umidi e ombreggiati. Un metodo molto semplice consiste
    nel trattare le zone infestate con solfato ferroso (30-40
    g/mq).

Mimmo
Tringale

Articoli correlati