Il Malato immaginario arriva a Como

Quattro eventi, molto diversi tra loro, per testimoniare l’interesse della cultura ad ampio respiro: si tratta della collaborazione tra Ricola e il Teatro Sociale di Como. Prossimi appuntamenti il 7 e 8 marzo con Il Malato immaginario.

L’attenzione di Ricola e di LifeGate per la cultura si traduce in una nuova presenza al Teatro Sociale di Como: dopo l’evento di apertura per le celebrazioni dei 200 anni del Teatro con i Carmina Burana, seguito dall’opera Otello e, durante il giorno di San Valentino, del concerto della Treves Blues Band, è la volta di un grande classico, Il Malato immaginario.

 

Dopo oltre 170 recite nei maggiori teatri italiani arriva il grande capolavoro di Molière interpretato da Paolo Bonacelli, Patrizia Milani e Carlo Simoni e diretto da Marco Bernardi, per lo Stabile di Bolzano.

 

Ultima tra le commedie scritte del grande drammaturgo del teatro francese, Il Malato immaginario rivela una straordinaria ricchezza: è una farsa all’antica, colma di eccellenti spunti comici da cui trapela allo stesso tempo la visione del mondo disillusa e disincantata di un Molière che aveva smarrito, al termine della sua esistenza, la fiducia in se stesso e nei suoi simili.

 

Per apprezzare ulteriormente la genialità del messaggio di Molière, Ricola ha pensato di omaggiare tutti gli amanti del teatro presenti alla serata con una selezione delle sue caramelle.

 

Articoli correlati
Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro

La letteratura ha un potere immenso, semplici simboli convenzionali uniti in una certa maniera come in una formula alchemica danno vita a risultati sorprendenti, capaci di generare rivoluzioni non meno potenti di quelle dettate dalla scienza.