Cosa sarebbe “Il re leone” senza animali?

“Il re leone” senza animali. È la nuova provocazione di Greenpeace per aumentare l’attenzione sul problema della perdita di biodiversità in Africa e nel resto del mondo.

Cosa sarebbe il classico di animazione della Disney “Il re leone” senza animali? È la domanda che a cui hanno tentato di rispondere Ton Meijdam, Thom Snels e Béla Zsigmond dello studio di animazione olandese Studio Smack collaborando con l’organizzazione ambientalista Greenpeace Nederland.

 

Il risultato è un video di poco più di un minuto e mezzo che riprende la scena iniziale del cartone. Gli animali della savana africana scompaiono, si dissolvono lasciando dietro di sé nient’altro che un paesaggio statico, vuoto. Privo dei suoi protagonisti.

 

L’obiettivo di Greenpeace è lanciare un messaggio forte contro l’alto tasso di estinzione che sta riguardando un numero sempre più importante di specie animali in Africa come nel resto del mondo. Le cause principali sono il bracconaggio e la perdita di habitat.

 

Articoli correlati