Orto

Sovescio per orto: cos’è e quali sono i vantaggi di questa tecnica di concimazione naturale

Il sovescio consiste nella semina di un particolare gruppo di piante per concimare in maniera naturale l’orto. Ecco i vantaggi del sovescio per l’orto.

La concimazione dell’orto è uno dei problemi più comuni che ci si trova ad affrontare all’inizio di ogni primavera. Quando la temperatura comincia ad innalzarsi, è di estrema importanza assicurare prima ai semi e poi alle piantine, un substrato in grado di assicurare loro un rigoglioso sviluppo. Nei piccoli orti l’intenso succedersi delle semine e dei cicli di coltivazione rischia di depauperare in breve tempo i principi nutritivi presenti nel suolo, mentre la continua asportazione del raccolto, in mancanza di una adeguata e regolare distribuzione di sostanza organica può determinare il graduale impoverimento dello strato di humus, elemento fondamentale per la fertilità del terreno.

Concimazione orto
La concimazione assume un ruolo di primo piano soprattutto nei piccoli orti, dove l’intenso succedersi delle semine e dei cicli di coltivazione rischia di impoverire il terreno. ©Ingimage

Ovviamente come succede in altri casi, le soluzioni possono essere molto differenti a seconda delle dimensione dell’orto, del tipo di terreno, del grado di fertilità, della disponibilità di stallatico e di sostanza organica compostata e così via. Una risposta è rappresentata dal sovescio, una pratica agricola molta antica, giustamente rivalutata in questi ultimi anni dai sostenitori dell’agricoltura biologica.

Leggi anche: Come conoscere e proteggere il suolo

Cosa è il sovescio: la concimazione verde

Il sovescio consiste nella semina di un particolare gruppo di piante destinate ad essere sfalciate allo stadio giovanile, prima che vadano a seme, e interrate allo scopo di arricchire il terreno. A prima vista potrebbe sembrare un controsenso seminare delle piante per rendere più fertile il terreno.

I vantaggi del sovescio

Vantaggi del sovescio
Ancora prima di essere interrato, il sovescio protegge il terreno dall’erosione superficiale e dal dilavamento causati dalla pioggia battente, riducendo nel contempo lo sviluppo delle infestanti. ©Ingimage

I vantaggi del sovescio, anche alla luce delle nuove conoscenze di carattere agronomico, sono tali da giustificare l’appellativo di “concimazione verde”.

Leggi anche: La cenere come concime fertilizzante nell’orto

Una volta sfalciato e interrato, il sovescio apporta al terreno una quantità di sostanza organica che può arrivare fino a 40-50 kg per ogni 100 mq di coltura. Con la sostanza organica aumenta anche la disponibilità di azoto, di fosforo, di potassio e di una vasta gamma di microelementi. Inoltre, grazie al robusto apparato radicale che caratterizza la maggior parte delle piante da sovescio, si registra un miglioramento della sofficità e della struttura del terreno e un generale potenziamento dell’ attività biologica della microflora batterica.

Articoli correlati
Come conoscere e proteggere il suolo

Qualche consiglio pratico per conoscere, preparare e prendersi cura del suolo prima della semina adatto a chi coltiva le proprie piante sia in balcone che su un appezzamento di terreno.