Incenso e mirra: una coppia inseparabile

Dall’aroma dell’incenso arriva uno stimolo molto vicino alle esigenze dell’uomo moderno: da comprendere con il cuore e intelligenza emotiva della modernità

Non è un caso che i Tre Re Magi portassero insieme all’oro anche incenso e mirra al Re dei re.

Sia la cultura occidentale, che quella orientale hanno sempre identificato in essi gli aromi con cui onorare gli dei e favorire il rapporto dell’uomo con il mistero. In effetti, entrambi agiscono profondamente sui piani sottili, intellettivi e spirituali dell’individuo, confortandolo nel percorso interiore, alla ricerca di sé e della propria verità.

Secondo la tradizione, la mirra sarebbe stata utilizzata insieme all’aloe come unguento per il corpo di Cristo, prima della sua sepoltura. Ancora prima, al tempo degli antichi greci, la si piantava in prossimità dei templi, come pure facevano gli indiani, convinti che il suo aroma favorisse la compenetrazione con la divinità. Il suo aroma dolceamaro e pungente allevia la fatica respiratoria negli asmatici, nelle costipazioni con tosse e catarro. Viene impiegata anche per profumare saponi e cosmetici, ma anche bevande e alimenti, soprattutto nelle regioni del Mar Rosso.

Dall’aroma dell’incenso arriva invece uno stimolo molto vicino alle esigenze dell’uomo moderno: a comprendere con il cuore, a rafforzare quell’intelligenza emotiva che lenisce la morsa dell’impero tecnologico. Rilassa, senza assopire i sensi, riequilibra il rapporto mente e corpo e favorisce l’espressione del proprio carattere nell’esistenza, contribuendo in tal modo a costruire il carisma dell’individuo.

Incenso e mirra andrebbero utilizzati sempre insieme, perché il loro potere ne esce rafforzato. Miscelati in uguali proporzioni, si bruciano sulle apposite pasticche oppure su legno ardente, disposti in contenitori specifici.

Meglio non respirare l’aroma direttamente dal fumo che si sprigiona, ma dall’ambiente. È molto consigliato in caso di situazioni caotiche o conflittuali, quando si ricerca concentrazione e lucidità mentale, o si vuole combattere depressione e senso di vuoto interiore.

Articoli correlati