Rimedi naturali

Dalla terra un aiuto prezioso, l’argilla

Rimedio conosciuto sin dai tempi antichi, l’argilla è una sostanza facile da trovare, economica e molto utile in cosmesi grazie alle sue diverse tipologie.

Utilizzata già da Ippocrate, Discoride e Avicenna, l’argilla deriva da rocce di natura sedimentaria o vulcanica che, decomposte dall’azione dell’acqua, danno origine a questa terra ricca di minerali. La sua struttura è particolare in quanto presenta numerosi oligoelementi (tra cui il silice, il potassio e il magnesio) utili sia per curare disturbi interni all’organismo, come la ritenzione idrica, sia per risolvere le affezioni cutanee. Le antiche civiltà la impiegavano in diversi modi: in Cina e in India veniva usata per rinvigorire bambini e anziani deboli, mentre in Grecia, per il tramite degli studi effettuati da Dioscoride, era impiegata per depurare il corpo e come cicatrizzante. Oggi come in passato l’argilla è sempre un valido aiuto per risolvere diverse problematiche. Le sue proprietà purificanti e decongestionanti, il suo pH neutro e la sua malleabilità la rendono adatta ad amalgamarsi con l’acqua e anche con gli oli: ecco perché rappresenta uno degli ingredienti base per numerose ricette di bellezza. In commercio la possiamo trovare di consistenza grossa, fine o ventilata: nel primo caso viene impiegata per effettuare cataplasmi sul corpo, in particolare sulle gambe, mentre quella fine è adatta per la preparazione di maschere per il viso e per effettuare frizioni; ancor più sottile è quella ventilata ideale per uso interno. La versatilità dell’argilla deriva anche dalle differenti colorazioni, dovute alla prevalenza di un componente rispetto a un altro e ciò conferisce a ciascuna tipologia determinate qualità e indicazioni.

 

maschere viso con l'argilla verde
L’argilla verde è ottima per preparare maschere viso

 

L’argilla verde è quella più conosciuta e utilizzata essendo drenante e detossinante. Ha inoltre effetti cicatrizzante, calmante e purificante. È ideale per preparare maschere viso capaci di eliminare le tossine, e di rilasciare al contempo le proprietà degli oligoelementi di cui è composta. Vediamo una ricetta facile per una maschera per pelli miste e grasse.

Ingredienti: 50 g di argilla verde a grana fine, un cucchiaio di miele, mezzo bicchiere di acqua, un cucchiaio di yogurt bianco naturale, un tuorlo d’uovo o la polpa frullata di un avocado. Si amalgamano bene i vari elementi sino a formare una crema morbida. Si spalma sul viso evitando il contorno occhi e labbra. Si lascia in posa per 15-20 minuti e poi si risciacqua bene.

 

Anche l’argilla bianca è molto duttile e il basso livello di ferro la rende adatta alle pelli secche e sensibili; ha inoltre un alto contenuto di silice, e ciò le conferisce proprietà cicatrizzanti. Utilizzata come cataplasma calma le irritazioni cutanee. Si può inoltre adoperare per la preparazione di dentifrici naturali: basta unire a un cucchiaio di bicarbonato un cucchiaio di argilla bianca a cui si aggiungono alcune gocce di olio essenziale, a scelta tra quello alla menta, al limone e alla salvia. Se si vuole ottenere una pasta dentifricia più morbida si può aggiungere un po’ di acqua tiepida, non troppo fredda né troppo calda, precedentemente scaldata in un pentolino se occorre sterilizzarla. La pasta così ottenuta si conserva in un barattolo di vetro ermetico.

 

L'argilla è adatta per ottenere una pasta dentifricia naturale
L’argilla è adatta per ottenere una pasta dentifricia naturale – foto http://www.galasblog.com

 

L’argilla rossa ha un’alta concentrazione di ferro ed è adatta nella composizione di impacchi per capelli, in quanto aiuta a rinforzarli. È inoltre caratterizzata da proprietà antinfiammatorie: risulta perciò indicata in caso di couperose. Ideale come base per maschere e creme viso, si può utilizzare anche per la preparazione di un tonico viso: basta unire a una tazza d’acqua un cucchiaio di argilla rossa fine.

 

Consigliata per le pelli sensibili è l’argilla rosa, che si ottiene dall’unione di quelle bianca e rossa: la miscela addolcente e purificante sfrutta così le proprietà sinergiche di entrambe. Questo antico rimedio naturale si presta a essere un ottimo ingrediente anche per preparare shampoo delicati e deodoranti.

Articoli correlati