A Manchester 3 milioni di alberi in 25 anni

Il progetto City of Trees prevede di piantare milioni di alberi in tutta la contea. “Un albero per ogni uomo, donna e bambino”.

Son più di 100mila gli alberi piantumati fino ad oggi. Alberi da frutto, filari lungo le strade, piccoli boschi che cresceranno rendendo più verde la Contea di Manchester, Uk. Ma l’obiettivo di City of Trees è estremamente più ambizioso: piantare 3 milioni di alberi in 25 anni. Il progetto, nato da un’idea di Tony Hothersall, è oggi attivo in tutta l’area metropolitana e coinvolge decine di volontari e di partner. In questo modo si sta creando un vero movimento con lo scopo di cambiare volto alla città.

alberi
Dei volontari durante la piantumazione di alcuni alberi. Foto via City of Trees

“Il nostro piano prevede di piantare 3 milioni di alberi, uno per ogni uomo, donna e bambino, per i prossimi 25 anni”, ha raccontato Hothersall alla Bbc. “Vogliamo poi gestire i boschi esistenti, perché altrimenti non ha senso piantare nuovi alberi se non si è in grado di gestire ciò che già esiste”. Ma nel progetto rientra anche l’educazione della cittadinanza alla natura e alla gestione delle future aree verdi, una partecipazione attiva nella manutenzione della natura che ci sta intorno.

Hothersall sottolinea che è previsto di piantare alberi ovunque sia possibile. Per questo motivo City of Trees sta lavorando con i proprietari terrieri per utilizzare terreni incolti e acquisire in questo modo un numero maggiore di terreni dove piantumare boschi e boschetti.

Più alberi più aria pulita

È dimostrato che gli alberi in città offrono tutta una serie di vantaggi e hanno un ruolo fondamentale nel mitigare le emissioni e lo smog. Tanto che alcuni studi dimostrano che ci sono specie più adatte a purificare l’aria di altre. Alberi come il bagolaro, il frassino, l’olmo, solo per citarne alcuni.

Non solo, la aree verdi in viali e nei parchi cittadini permettono di ridurre l’effetto isola delle città durante i mesi più caldi, ovvero hanno la capacità di contenere i picchi di calore. Non ultimo assorbono CO2 per crescere, emettendo ossigeno.

Ma esiste anche un valore in termini di salute: è stato dimostrato infatti che anche un semplice viale alberato è capace di ridurre lo stress nelle persone che qui passeggiano. Il verde è indubbiamente collegato ad un senso di benessere. Infine, sottolinea Hothersall “possono aiutare le città a diventare più resistenti ai cambiamenti climatici”, riducendo gli effetti di eventi atmosferici estremi e aiutando a contenere inondazioni e alluvioni.

alberi
Più di 400 bambini hanno partecipato al progetto finora.

Gli alberi nelle scuole

Ma forse il lavoro più grande che City of Trees sta portando avanti è quello con le scuole. In un anno sono stati almeno 400 gli alunni delle scuole ad aver partecipato attivamente ai progetti proposti. Partiti dai semi, hanno realizzato dei piccoli vivai, per poi piantumare i piccoli alberi. “La raccolta dei semi è stata realizzata per fornire una conoscenza da dove vengono gli alberi – conclude Beth Kelsall, di City of Trees – permettendo così ai bambini di avere una migliore comprensione del ciclo di vita dell’albero, dal seme all’alberello”.

Articoli correlati