Fermiamo i maltrattamenti agli animali, abbracciando anche le Mascottine

Ci sono molti modi di fermare i maltrattamenti agli animali e incentivare le adozioni di cani e gatti abbandonati. Anche abbracciare una mascotte può essere uno di questi. Il progetto Enpa delle Mascottine serve a finanziare le azioni più concrete ed efficaci per aiutare i nostri amici quattrozampe in difficoltà.

Sono circa 35.000 i trovatelli, cani, gatti (e altri animali) abbandonati che l’Enpa, Ente nazionale protezione animali, accudisce. Volontari e i veterinari si prendono cura ogni giorno di tutti questi ospiti, sfortunati per le vicende della loro piccola vita ma… fortunati perché accolti dall’Enpa. Per loro è stata ideata una nuova campagna, Le Mascottine.

Sui social con l’hashtag #AdottaUnaMascottinaEnpa

L’Enpa ha dunque ideato un modo invitante, facile e concreto per cercare di stimolare le adozioni a distanza dei trovatelli e raccogliere le donazioni necessarie a curarli, sfamarli, dar loro un riparo caldo e la speranza di una vita in famiglia.

Le Mascottine sono cuscini atossici, lavabili, interamente prodotti in Italia, creati e dipinti in esclusiva per Enpa dall’artista Luciana Tonetto che si è innamorata della missione e ha prestato la sua arte per far decollare questa originale iniziativa solidale.

Il cuore del progetto è promuovere un piccolo, grande gesto d’amore, come scrive l’Enpa:

Le Mascottine sono due cuscini a forma di animale. Un cuscino speciale che può salvare e curare migliaia di animali in tutta Italia. Adottando una Mascottina salvi una vita e lenisci le ferite del corpo e dell’anima di chi, a causa dell’uomo, ha già troppo sofferto. Diventi le nostre mani e i nostri occhi. Scendi in campo insieme a noi e dona una nuova vita ad un essere bisognoso che non desidera altro che cure e amore. L’adozione di una Mascottina avviene con un’offerta pari a 20 euro. L’adottante riceve a casa la sua Mascottina, ovvero uno di questi piccoli cuscini, accompagnata da un passaporto di adozione e l’attestato con la foto del trovatello che impersona.

L’iniziativa profuma di successo, anche perché nasce in questi giorni già natalizi, e pare quindi un’ottima idea regalo.

Per far partire il progetto Mascottine, l’Enpa ha bisogno di amici

“Accudiamo un numero sempre in crescita di animali in un momento economico estremamente delicato – dichiara Marco Bravi, responsabile comunicazione Enpa – #adottaunamascottinaenpa è l’hashtag con cui speriamo venga inondato il web dando la giusta eco a un progetto in cui crediamo profondamente e che ha già entusiasmato molti personaggi dello spettacolo e del giornalismo: Pippo Baudo, Samantha De Grenet, Nathalie Goitom, Giorgia Colombo, Marco Galli (il fotografo autore della foto di testa dell’articolo, ndr), Enea Roveda e Simona Roveda, Giovanni Macrì e Paolo Distaso. Auspichiamo che siano tante le persone che seguiranno il loro esempio e che sceglieranno di fare la differenza nella vita di migliaia di trovatelli”.

Oltre all’adozione, l’ideale per rafforzare questa campagna è un piccolo gesto di condivisione di tutti noi: dopo aver ricevuto la Mascottina ognuno può postare una foto o produrre un breve video che inviti tutti i propri amici a farlo, con l’hashtag proposto: #AdottaUnaMascottinaEnpa.

Come ulteriore garanzia della concretezza del progetto Mascottine sarà allestita un’area dedicata sul sito nazionale dell’Enpa dove sarà possibile vedere in assoluta trasparenza come verranno utilizzati i fondi raccolti man mano che arriveranno.

Il sogno dell’Enpa è popolare i social con le Mascottine. Il nostro sogno è quello di spopolare i canili e i gattili ancora troppo pieni di esserini incolpevoli, bisognosi di aiuto. Di ogni tipo, da ognuno di noi.

Puoi adottare la Mascottina ‘cane’ o la Mascottina ‘gatto’ qui, su www.lemascottinenpa.it

Articoli correlati