Narcolepsy

Narcolepsy. Milano, Fabbrica del Vapore. Dal 16 gennaio al 12 febbraio.

Antesignano dell’introduzione della tecnica legata a Photoshop
nell’arte grafica e nell’animazione, McKean è considerato
uno dei maggiori disegnatori ed illustratori contemporanei la cui
arte è fortemente contraddistinta dalla capacità di
amalgamare perfettamente fotoillustrazione, cinematografia e design
grafico.

Nato il 29 dicembre 1963 a Taplow, Berkshire (Regno Unito), dal
1982 al 1986 studia design, illustrazione e cinematografia. Dopo
gli studi illustra varie comic-stories e il romanzo a fumetti di
“Batman”, Arkham Asylum, 1989. Ma è con il romanzo a fumetti
Cages, 1998, uno dei più ambiziosi e completi romanzi nella
storia dei comics, che avviene la svolta decisiva. Scritto e
disegnato dal solo McKean, ne riflette le concezioni dell’arte e la
vita, le opinioni, la creatività e i segreti. Da questo
momento in poi la produzione di Mc Kean diviene sempre più
prolifica e diversificata. Nel corso della sua attività
l’eclettico McKean realizza oltre centocinquanta copertine di CD
(Assembly, Tori Amos, Alice Cooper), idea numerosissime campagne
pubblicitarie (Nike, Kodak, Eurostar, BMW, Mini), collabora con
quotidiani e magazine internazionali (New Yorker, Playboy, Blur), a
progetti video ed editoriali (Sinclair, The Rolling Stones), oltre
a realizzare film (Alien 4, Blade).

A “Narcolepsy” ci saranno in mostra quasi quattrocento opere originali tra cui
illustrazioni originali di fumetti, un’ampia selezione di
fotografie, libri per bambini, pitture recenti, lavori
pubblicitari, illustrazioni e copertine di CD, film d’animazione,
video-clips su supporto DVD e CD.

Dave Mc Kean è diventato una delle presenze di spicco nel
campo dell’animazione digitale. Attualmente è impegnato in
quattro progetti cinematografici.

Articoli correlati
Kami

Kami è un lavoro fotografico sugli alberi percepiti dall’artista Daniela Buoncristiani come amici e custodi di misteriosi segreti.