Il suono dell’universo è su Soundcloud, grazie alla Nasa

La Nasa ha aperto un canale su Soundcloud, il social network usato principalmente da cantanti e gruppi musicali per caricare i file audio delle proprie canzoni. La Nasa, però, ha deciso di riempire il canale con suoni straordinari provenienti dall’universo e con conversazioni che hanno fatto la storia dell’agenzia spaziale americana, collezionate nel corso di

La Nasa ha aperto un canale su Soundcloud, il social network usato principalmente da cantanti e gruppi musicali per caricare i file audio delle proprie canzoni. La Nasa, però, ha deciso di riempire il canale con suoni straordinari provenienti dall’universo e con conversazioni che hanno fatto la storia dell’agenzia spaziale americana, collezionate nel corso di 56 anni di vita.

 

La pagina contiene i dialoghi tra gli equipaggi dei vari voli spaziali e la famosa base americana della Nasa che ha sede a Houston, in Texas. Suoni provenienti da satelliti lanciati in orbita per ascoltare i rumori provenienti da pianeti lontani e alcune tra le citazioni più famose mai pronunciate.

 

Tutte le tracce possono essere scaricate, anzi la Nasa ha anche “lanciato” l’idea di usarle come suoneria del proprio smartphone. Di seguito una piccola selezione delle tracce più famose:

 

“Questo è un piccolo passo per l’uomo…”

Quella dell’astronauta Neil Armstrong è forse la frase più famosa che sia mai stata pronunciata dallo spazio. Anzi, dalla Luna. Armstrong pronunciò questa frase (“Questo è un piccolo passo per l’uomo, un gigantesco balzo per l’umanità”) il 21 luglio 1969, quando l’Apollo 11 toccò per la prima volta in assoluto il suolo lunare. Famosi sono anche i complimenti che l’equipaggio ricevette al rientro sulla Terra. Armstrong e il collega Buzz Aldrin trascorsero un totale di 21 ore e 36 minuti sulla Luna.

 

“Houston abbiamo un problema”

Da questa registrazione ufficiale, però, si sente che la vera frase pronunciata dal pilota Jack Swigert il 13 aprile del 1970 è “Okay, Houston, abbiamo avuto un problema”. L’Apollo 13 doveva essere la terza missione spaziale statunitense a sbarcare sulla Luna, ma non successe mai perché dopo 55 ore di viaggio lo shuttle subì un guasto che costrinse l’equipaggio a un rientro piuttosto complicato, reso celebre dal film di Ron Howard.

 

 

“Verso l’infinito e oltre”

Eccoli qui, raccolti in un set dal titolo Solar System & Beyond Sounds, una collezione di suoni provenienti dal sistema solare “e oltre”. Altro che guerre stellari.

 

Siamo anche su WhatsApp. Segui il canale ufficiale LifeGate per restare aggiornata, aggiornato sulle ultime notizie e sulle nostre attività.

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

L'autenticità di questa notizia è certificata in blockchain. Scopri di più
Articoli correlati
La strage dei bambini a Gaza nella foto vincitrice del World press photo 2024

Si chiamava Saly, aveva cinque anni. Nello scatto vincitore del World press photo 2024, il concorso di fotogiornalismo più importante al mondo, non si vede un centimetro del suo corpo senza vita. E non si vede nemmeno il volto della zia, Ines Abu Maamar, che lo stringe forte a sé. Mohammad Salem, fotografo dell’agenzia Reuters,