Oliviero Toscani: creativo sovversivo

Salerno Editrice, I Sostenibili- Mentori, Roma 2008

Siamo costantemente immersi in un flusso comunicativo. La nostra
società è fatta di comunicazione. Comunichiamo,
comunichiamo. E ancora, comunichiamo. Ma, in fondo, siamo
così sicuri che riusciamo a dirci qualcosa?

La sfida de ?I sostenibili? è quella di diffondere un
sapere. Una mano che lancia dei semi. Per lasciare delle tracce di
consapevolezza. Germi nelle menti dei lettori. Coscienze.
Così, con questo scopo la collana ?Mentori? dà voce a
protagonisti di politica, economia, cultura, spettacolo e
comunicazione.

E questo è il turno di Oliviero Toscani, personaggio
importante nell?ambito della comunicazione. Eroe creativo, e
sovversivo, appunto. Un protagonista della comunicazione, che
attraverso le sue energie il suo lavoro artistico ha fatto
sì che la gente, tutta la gente, potesse prendere coscienza
di temi che sembravano tanto lontani dal quotidiano.

Malattie, razzismo, odio, violenza. Sembrano sempre grossi temi,
lontani da noi. Costantemente protagonisti nella comunicazione, ma
trasparenti.
Sembrano solo parole astratte. E invece Toscani è riuscito a
farle arrivare a noi e attraverso la sua arte sovversiva renderle
indelebili. Rendere dei concetti realtà.
Un cartellone pubblicitario di Toscani ci chiama in causa. Mette i
grandi temi astratti a contatto con noi. Scuote. Fa male. E poi,
spesso è fastidioso, eccessivo. Dissacrante.
Ma vero, concreto reale. Con il suo essere sovversivo, Toscani non
aggira la realtà, non la mistifica: la affronta. E
così facendo, finalmente, dice qualcosa.

Questo libro, nato dall?incontro tra Enzo Argante e Toscani,
sfiora tutti questi temi, ci racconta il personaggio nella sua
complessità.
Un racconto fatto di parole, immagini, interviste, ricordi.
Il racconto di un personaggio che crede che la sostenibilità
sia ?un modo di pensare, di agire, di lavorare: l?impegno di ogni
minuto, quando ti immergi in un progetto, nel farlo come si
deve?.

Un libro interessante, che sicuramente dice qualcosa. Di
utile.


Silvia Passini

Articoli correlati
Tiziano Terzani: lettere contro la guerra

Tiziano Terzani scriveva questo libro tra 2001 e 2002, immediatamente dopo l’attacco alle Torri Gemelle. Ricordiamo il suo lungo pellegrinaggio di pace che non smette mai di essere attuale.