Paris to Pittsburgh è il documentario su quegli Stati Uniti che credono e lottano contro i cambiamenti climatici

Paris to Pittsburgh è il nuovo documentario della Bloomberg philanthropies che svela come negli Stati Uniti ci siano moltissime persone che ogni giorno devono affrontare i cambiamenti climatici. E trovano soluzioni.

“Sono stato eletto per rappresentare gli abitanti di Pittsburgh, non i francesi”, ha esclamato il presidente degli Stati Uniti Donald Trump quando ha deciso di portare la nazione fuori dall’Accordo di Parigi sul clima. Peccato che il sindaco di Pittsburgh, in Pennsylvania, si sia opposto a questa scelta e abbia lanciato un piano per ridurre le emissioni di CO2 nella sua città, migliorare la gestione dei rifiuti, puntare sulla mobilità sostenibile e sui green jobs.

È per questo che l’ultimo film presentato da National Geographic in collaborazione con la Bloomberg philanthropies, la fondazione dell’ambientalista ed ex sindaco di New York Michael Bloomberg, si intitola Paris to Pittsburgh (da Parigi a Pittsburgh). Prodotto da Radical media e diretto da Sidney Beaumont e Michael Bonfiglio, il documentario mostra gli sforzi di tanti cittadini e autorità statunitensi per mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici, che in molte zone del paese sono evidenti e hanno un considerevole impatto socio-economico: la Carolina del Nord, per esempio, è appena stata devastata dall’uragano Florence.

Paris to Pittsburgh Bloomberg
La città di Pittsburgh, in Pennsylvania, dipendeva pesantemente dai combustibili fossili. Il sindaco Bill Peduto sta facendo di tutto per renderla sostenibile © Igor Oliyarnik/Unsplash

Alcuni esempi virtuosi della lotta ai cambiamenti climatici negli Stati Uniti

Paris to Pittsburgh è un viaggio dall’entroterra alle coste degli Stati Uniti per celebrare la tenacia degli americani nel chiedere e sviluppare soluzioni al riscaldamento globale – a dimostrazione che, a fronte di un presidente che punta sui combustibili fossili, non mancano gli elettori che tengono alla salute del Pianeta.

“Da metodi innovativi per migliorare la filiera alimentare con l’agricoltura urbana a parcheggi ombreggiati da tetti ricoperti di pannelli solari, fino a studenti appassionati che cercano lavoro nel campo dell’energia pulita, questo documentario fornisce promettenti indicazioni per il futuro”, racconta Geoff Daniels di National Geographic.

Cercare di garantirci un futuro è l’obiettivo della Bloomberg philanthropies, che ha contribuito alla realizzazione del film: fondata nel 2006, l’organizzazione benefica ha investito oltre 260 milioni di dollari (circa 222 milioni di euro) nella transizione energetica e coordina la rete delle C40 cities, 96 città del mondo impegnate nella lotta ai cambiamenti climatici.

La data di uscita di Paris to Pittsburgh

Il trailer di Paris to Pittsburgh è stato presentato al Global climate action summit di San Francisco; il documentario verrà trasmesso per la prima volta il 12 dicembre negli Stati Uniti, sarà distribuito in 172 paesi e tradotto in 45 lingue. Non solo può aiutarci a capire come fronteggiare le inquietanti sfide che ci attendono, ma è un invito a battersi con ottimismo per i propri ideali.

Articoli correlati