Basta gabbie di batteria nell’allevamento di conigli

Il Parlamento europeo ha votato a favore dell’adozione di misure volte a migliorare le condizioni dei conigli d’allevamento in tutta Europa.

Ogni anno negli allevamenti di tutta Europa 340 milioni di conigli vengono allevati per essere mangiati. La maggior parte di questi animali trascorre la propria vita in minuscole gabbie di metallo, che non consentono loro basilari attività motorie, come stendersi, saltare e stare appoggiati sulle zampe posteriori. L’allevamento in gabbie di batteria dei conigli è molto simile a quello delle galline, le gabbie sono grandi mediamente 20×35 centimetri e all’interno vengono rinchiusi uno o due animali. Il pavimento delle gabbie non è altro che una rete di ferro che provoca ai conigli ferite e problemi alle zampe.

Europarlamentare Stefan Eck
Stefan Eck, l’europarlamentare che ha presentato la proposta, con una delegazione di Animal Equality © Animal Equality

Decisione storica del Parlamento europeo

Queste terribili condizioni di allevamento faranno presto parte del passato, il Parlamento europeo, con 410 voti a favore, 205 contrari e 59 astensioni, ha infatti votato il 14 marzo a favore dell’adozione di misure volte a migliorare le condizioni dei conigli in tutta Europa. “Quella di oggi è una svolta storica – ha dichiarato Matteo Cupi, direttore esecutivo di Animal Equality Italia, a seguito della votazione. – Confinare gli animali in gabbie minuscole per tutta la vita è una delle pratiche più crudeli dell’industria alimentare”.

Animal Equality e la partecipazione popolare

Questo successo è anche merito di Animal Equality, organizzazione internazionale dedicata alla protezione degli animali allevati a scopo alimentare, e dei suoi sostenitori che, con l’invio di oltre 120mila email, ha fatto pressione sugli eurodeputati, invitandoli a votare a favore di questa iniziativa. Secondo Animal Equality “la proposta spiana la strada all’introduzione di una normativa che consegnerà al passato le gabbie per l’allevamento di conigli”.

Ora servono le norme

Il voto non ha di fatto sancito l’eliminazione delle gabbie di batteria, nelle quali il tasso di mortalità dei conigli è estremamente elevato, tra il 15-30 per cento, il Parlamento europeo ha però incaricato la Commissione agricola di elaborare le norme minime per la protezione dei conigli d’allevamento.

Articoli correlati